Data odierna 12-12-2017

Un Comitato per la salvezza dei corsi di lingua e cultura italiana per rispondere al grido d’allarme lanciato nel dicembre scorso in Svizzera e coordinare la necessaria mobilitazione per la sopravvivenza...

Salviamo la lingua italiana

Un Comitato per la salvezza dei corsi di lingua e cultura italiana per rispondere al grido d’allarme lanciato nel dicembre scorso in Svizzera e coordinare la necessaria mobilitazione per la sopravvivenza dei corsi. Questo, in sintesi, l’obiettivo dell’iniziativa lanciata da Fopras ed Ecap che scrivono a eletti all’estero, consiglieri Cgie, Comites, Comitati Genitori, associazioni, sindacati, partiti ed enti gestori per invitarli all’assemblea costitutiva del Comitato il prossimo 3 marzo.

Entrambe le Fondazioni, ricordano oggi Alessandro Calaprice e Guglielmo Bozzolini, “hanno lanciato nell’autunno scorso l’allarme sul futuro dei Corsi di Lingua Italiana a seguito della drastica riduzione (-54%) del contributo previsto dal Ministero degli Affari Esteri per gli enti gestori dei corsi, che determina il rischio della loro chiusura alla fine dell’anno scolastico 2011-2012. Insieme abbiamo organizzato un’assemblea il 3 dicembre a Berna a cui hanno persone parte più di 70 docenti, dirigenti degli enti, sindacalisti, membri del CGIE e parlamentari eletti in Europa, per richiamare l’attenzione sulla situazione di assoluta emergenza che si verificherà tra qualche mese. Nel frattempo, nonostante la grande discussione e le diverse proposte in campo, i comunicati, le prese di posizione di associazioni, partiti e sindacati e gli interventi presso il governo, la situazione non è cambiata e ogni giorno che passa diventa sempre più drammatica”.

Per Fopras ed Ecap, dunque, “ora più che mai è necessaria una mobilitazione il più ampia e unita possibile per cercare di affrontare e risolvere l’emergenza.

Nessuno può più stare a guardare! Facendo seguito alla proposta lanciata nell’Assemblea del 3 dicembre, invitiamo quindi insegnanti, dirigenti scolastici, enti gestori, associazioni, comitati genitori, sindacati e partiti a partecipare alla costituzione di un Comitato per la salvezza dei corsi di lingua e cultura italiana. L’obiettivo del Comitato è di costruire la mobilitazione necessaria affinché il governo italiano garantisca le risorse necessarie per superare l’emergenza e garantire così un futuro ai corsi”.

La riunione costitutiva del Comitato avverrà sabato 3 marzo, a Berna, alle 15,

presso Formazione, la sede regionale della Fondazione ECAP (Freiburgstrasse 139c).

“La partecipazione – concludono Calaprice e Bozzolini – è aperta a tutti coloro che intendano impegnarsi unitariamente per dare un futuro ai corsi di Lingua e Cultura Italiana, a prescindere dalle diverse proposte che ognuno di noi possa avere per la riorganizzazione del settore”.

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento