Data odierna 22-09-2017

“Sono imbarazzanti per gli italiani in Tunisia le dichiarazioni dell’onorevole Craxi, visto che proprio la storia si è già pronunciata con il popolo tunisino che ha giudicato il regime di Ben Alì,...

“Sono imbarazzanti per gli italiani in Tunisia le dichiarazioni dell’onorevole Craxi, visto che proprio la storia si è già pronunciata con il popolo tunisino che ha giudicato il regime di Ben Alì, insorgendo e rovesciandolo con manifestazioni spontanee”.
Lo afferma Eugenio Marino, responsabile degli Italiani all’estero del Partito Democratico, in merito alle dichiarazioni dell’on. Stefania Craxi sulle vicende tunisine.
“In queste ore – continua Marino – il responsabile del PD per l’area euromediterranea,  Giacomo Filibeck, è a Tunisi per ascoltare il mondo delle associazioni e dei sindacati tunisini, dei partiti di opposizione democratica, della società civile e gli esponenti della comunità italiana, molto ben inserita e da sempre rispettata nel Paese nordafricano”.
“Proprio Filibeck – prosegue l’esponente del PD – sta riscontrando in queste ore il disagio di quella nostra comunità, che ha sostenuto la voglia di libertà e democrazia del popolo tunisino e che ora si aspetta che il  governo di transizione spiani la strada alle elezioni democratiche”.
“Governo, però, la cui composizione deve essere in vera discontinuità col passato, e non deve lasciare i centri nevralgici del potere e le redini dell’amministrazione in mano a ministri fedelissimi di Ben Alì e compromessi con il passato regime”.
“Noi siamo convinti – conclude Marino – di quanto ci dicono i nostri connazionali dalla Tunisia e lo stesso Filibeck, cioè che occorra sostenere con fiducia la transizione, dando il nostro pieno appoggio alle forze democratiche che Ben Alì contrastava, senza riserve né dichiarazioni cerchiobbottiste come quelle della Craxi nei confronti del regime, che servono solo a mettere in difficoltà la comunità italiana in Tunisia”.

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento