Data odierna 23-09-2017

Il video su Youtube in cui si ascoltano conversazioni fra connazionali residenti in Europa e i vari patronati presenti nel Vecchio Continente dimostra chiaramente ciò che tutti coloro che si occupano...

Romagnoli: patronati al servizio dei candidati Pd

Il video su Youtube in cui si ascoltano conversazioni fra connazionali residenti in Europa e i vari patronati presenti nel Vecchio Continente dimostra chiaramente ciò che tutti coloro che si occupano ogni giorno di emigrazione sapevano da tempo: i patronati fanno politica, decidono le sorti del voto all’estero, sostengono apertamente i candidati del proprio partito di riferimento, il Pd. Ci troviamo di fronte a un vero e proprio scandalo: la legge sui patronati proibisce a questi ultimi di occuparsi di politica, perché pagati da tutti i lavoratori. A nulla è valsa la circolare diramata nei giorni scorsi dal ministero del Lavoro, evidentemente: patronati di sinistra continuano a fare propaganda elettorale e si prestano a indicare i propri candidati ai connazionali in buona fede”. Così Massimo Romagnoli, presidente del Movimento delle Libertà, candidato con il PdL nella ripartizione estera Europa, che prosegue: “E’ urgente occuparsi di questo subito, perché siamo nel pieno del voto all’estero e i risultati potrebbero essere falsati da chi opera in questo modo subdolo. Mi rivolgo alle autorità competenti: è ora di fare chiarezza, la situazione è gravissima. Mentre noi candidati del PdL – centrodestra italiano, insieme a quelli di altre liste, ci facciamo in quattro sul territorio, i candidati del Pd godono di un totale sostegno da parte dei diversi patronati, che risultano essere di fatto vere e proprie fabbriche di voti. Non ci stiamo: partiamo svantaggiati, di fronte a una ‘gioiosa macchina da guerra’ così organizzata e così radicata nei vari Paesi Ue. E’ una vergogna: ai candidati all’estero del Pd piace vincere facile

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Una risposta to "Romagnoli: patronati al servizio dei candidati Pd"

  1. Ticchio Giuseppe says:

    Caro Romagnoli il Vostro problema come PDL non sono i patronati, il vostro problema sono
    le cazzate del vostro capo. Ha/avete delapidato in cinque anni un patrimonio chiamato PDL.
    Dalle mie parti si dice: avete perso i buoi e cercate le corna. Infatti i risultati di questa campagna elettorale dice: nella circoscrizione estera non avete avuto il coraggio di scrivere sul vostro simbolo il nome del vostro capo, questo la dice lunga, la gente vi giudica anche su questo. Ritornando ai patronati, non dimenticare che uno dei due della legislatura in corso, l’ON.Di Biagio veniva e viene da questo mondo, soltanto che avete fatto di tutto per lui e tutti quelli che hanno seguito Fini di allontanarli dal PDL per seguire i diktat della Lega.
    Detto questo, dico anche di non cercare capi espiatori senza fondamenti, se vi siete accorti che avete perso le votazioni. Un consiglio per il futuro, fate meno chiacchere e seguite da vicino i problemi della genta, senza retorica. Ma prima di tutto mandate in pensione il vostro capo. Molto cordialmente Ticchio Giuseppe della cosidetta “Società Civile” ovvero chi stà gomito a gomito con i problemi della gente.

Lascia un commento

Invia il commento