Data odierna 20-09-2017

“Carissimi italiani all’estero, cari italiani residenti in Europa, con questo breve ma sentito messaggio voglio ringraziarvi tutti per il calore e il sostegno che mi avete dato in questa campagna elettorale,...

Romagnoli: grazie a tutti, ora occhi puntati a Castelnuovo

“Carissimi italiani all’estero, cari italiani residenti in Europa, con questo breve ma sentito messaggio voglio ringraziarvi tutti per il calore e il sostegno che mi avete dato in questa campagna elettorale, durata forse poco in termini di tempo reale, ma proprio per questo particolarmente intensa e difficile. Voglio ringraziare in particolare gli esponenti storici del PdL in Europa che mi hanno dato il loro appoggio e il loro conforto nei momenti più delicati del mio tour sul territorio. Ringrazio il PdL di Bruxelles e del Belgio, rappresentato da Simone Ceramicola; Mario Spanò, degli Azzurri di Wolfsburg; Giovanni Salamone che dalla Polonia, attraverso i social network, ha contribuito a diffondere il mio messaggio politico ai connazionali; ringrazio Rosario Cambiano, residente a Colonia, a stretto contatto con la comunità siciliana del proprio territorio. Grazie a Danilo Benevelli per il suo sostegno in Svizzera. E sempre in Svizzera devo ringraziare Gerolamo De Palma, coordinatore del Movimento della Libertà a Lugano, e Pietro Cappelli, vicepresidente del Movimento delle Libertà, che mi sono stati vicino fin dall’inizio di questa avventura, così come tutti gli altri coordinatori MdL presenti in ogni Paese europeo. Ringrazio ancora la squadra dei miei collaboratori, naturalmente, che mi hanno seguito senza sosta in questa sfida”. Così Massimo Romagnoli, presidente del Movimento delle Libertà e candidato PdL nella ripartizione estera Europa.

 

“Sono stati giorni di grande lavoro sul territorio – continua l’azzurro -, di grande presenza sui media. Oggi, giovedì 21 febbraio, alle ore 16, termina ufficialmente la possibilità di consegnare i plichi elettorali con le schede votate al proprio consolato di riferimento. Si chiudono qui le elezioni degli italiani nel mondo. Il voto all’estero, anche questa volta, ha purtroppo dimostrato di fare acqua da tutte le parti: è importantissimo che il nuovo governo, di qualunque colore esso sia, si impegni da subito a modificare una legge che funziona poco e un meccanismo elettorale che non funziona affatto e consente ai furbi e ai disonesti di imbrogliare le carte. Comunque vadano le cose, qualunque sia il risultato del voto, mi impegno, come presidente del Movimento delle Libertà, a ricordare al prossimo governo la necessità di studiare una legge che all’estero possa consentire ai nostri connazionali di esprimere il proprio voto in totale sicurezza. Ora si dovrà tenere gli occhi bene aperti a Castelnuovo di Porto, in occasione dello scrutinio dei voti degli italiani all’estero: anche lì, troppo spesso i più astuti hanno cercato di capovolgere la situazione a proprio favore. Massima attenzione, dunque. Perché possano rappresentarvi nelle istituzioni soltanto coloro ai quali avete dato fiducia, quelli che sono stati scelti da voi, che sono poi i più appassionati sostenitori dell’italianità, in nome delle nostre comuni radici e in difesa dei nostri valori”.

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento