Data odierna 23-09-2017

“Uno stato moderno e non autoritario dovrebbe coccolare le persone che chiedono di essere suoi cittadini. Tutte le persone. Ma ancor più coloro che hanno radici profonde nella storia del nostro...

“Uno stato moderno e non autoritario dovrebbe coccolare le persone che chiedono di essere suoi cittadini. Tutte le persone. Ma ancor più coloro che hanno radici profonde nella storia del nostro paese. Come in America Meridionale che, per dirla con l’On. Porta nella sua recente interpellanza al governo, “il richiamo del paese d’origine è stato sempre molto vicino”".

È quanto dichiara oggi il presidente della Uim Alberto Sera, secondo cui “il governo ha risposto in modo distratto alla richiesta di maggiore efficienza nel rilascio della cittadinanza”.

Al contrario, per il Presidente della uim, “ci vuole impegno perché anche dalla concessione della cittadinanza si può dare un segnale importante di riforma della burocrazia e della giustizia. Intanto in molti paesi esteri sta montando la protesta legale dei richiedenti la cittadinanza italiana”.

La Uim, annuncia Sera, “ha deciso di scendere al fianco di queste decine e decine di migliaia di donne e uomini attraverso una serie di iniziative che partiranno a giorni”.

Oppure condividila!

Notizie simili

Lascia un commento

Invia il commento