Data odierna 20-11-2017

“E’ andato molto bene”;”E’ stato molto positivo”. Così, rispettivamente, il premier italiano Matteo Renzi ed il presidente della Commissione Europea Manuel Barroso...

Renzi-Barroso, Il presidente della commissione: L’europa sosterrà le riforme in Italia

“E’ andato molto bene”;”E’ stato molto positivo”. Così, rispettivamente, il premier italiano Matteo Renzi ed il presidente della Commissione Europea Manuel Barroso hanno definito l’incontro che hanno avuto oggi a Bruxelles. Barroso, inoltre, ha assicurato che “l’Europa appoggerà le riforme dell’Italia”.

Per il momento Matteo Renzi sembra aver fatto il pieno di consensi dai vertici europei:prima Hollande, poi la Merkel, oggi Barroso. Per il momento e in Europa, perché sembra che in Italia tra i cauti – “vedremo nei fatti” – e gli scettici – “dove prenderà tutti i soldi che gli servono?”- le ambizioni del premier appaiono troppo “ambiziose”. Intanto, l’europa conforta Renzi, che ha visto un deciso endorsement anche da parte del presidente del Parlamento europeo – e futuro presidente in pectore della Commissione – Martin Schulz : “Lotto con Renzi”. “L’Ue” ha sostenuto Schulz ” ha bisogno di un’Italia forte e l’Italia ha bisogno di un’Ue solidale, che vuol dire sostenere il paese a uscire dalla crisi, io lotto con Renzi per questo” e “spero ce la faccia con le riforme”.
Da parte sua, il presidente del consiglio italiano ha mantenuto la propria linea europea. Le coperture per le riforme, ha ricordato dopo l’incontro con Barroso, sono fuori di dubbio e l’Italia rispetta tutti i vincoli. Ai cronisti che chiedevano numeri, particolari, Renzi ha ribadito che “nei colloqui non parliamo dell 0,2%, ma di un disegno complessivo di riforme con il quale stiamo rivoluzionando l’Italia”.
Prima dell’incontro con Renzi, sull’ipotesi di incremento del deficit italiano, Barroso aveva detto di “aver preso atto che il presidente del Consiglio si è impegnato a un programma molto ambizioso di riforme e allo stesso tempo ha anche detto che avrebbe rispettato tutti gli impegni a livello europeo”, sottolineando la propria convinzione che “questo sia fondamentale per la fiducia nell’Italia e per tutta l’Ue. Una linea su cui si è espresso anche il presidente del Consiglio Europeo Herman Van Rompuy : “Non ho ancora avuto occasione di parlarne con Renzi. Naturalmente tutti devono continuare ad applicare le regole concordate.”
A Van Rompuy ha idealmente risposto il premier che dopo l’incontro con Barroso aveva ribadito ancora una volta “L’Italia sta rispettando tutti i vincoli. L’Italia è uno di quei Paesi che i vincoli li rispetta.” (aise)

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento