Data odierna 23-09-2017

Come annunciato nella seduta di mercoledì, l’onorevole Amendola (Pd) ha presentato alla Commissione Affari Esteri della Camera una relazione favorevole ai ddl su Rendiconto e Assestamento di bilancio...

Rendiconto e assestamento: alla Camera i pareri favorevoli della Commissione Esteri

Come annunciato nella seduta di mercoledì, l’onorevole Amendola (Pd) ha presentato alla Commissione Affari Esteri della Camera una relazione favorevole ai ddl su Rendiconto e Assestamento di bilancio di cui è stato relatore. Esaminati i due provvedimenti nella parte di competenza, cioè quella relativa allo Stato di previsione del Ministero degli Affari esteri per l’anno 2012 nel Rendiconto e la solita Tabella 6 dell’Assestamento, la Commissione ha approvato ieri le relazioni favorevoli presentate da Amendola.

Di seguito il testo delle relazioni approvate.

Rendiconto

“La III Commissione (Affari esteri e comunitari),

esaminato, ai sensi dell’articolo 119, comma 8 del Regolamento, per le parti di propria competenza, il disegno di legge C. 1572, approvato dal Senato, recante “Rendiconto generale dell’Amministrazione dello Stato per l’anno finanziario 2012″;

rinnovata la preoccupazione circa il trend negativo dell’incidenza percentuale delle risorse destinate al Ministero degli affari esteri, ben al di sotto di quella che si registra per i paesi europei comparabili all’Italia;

rilevato che il consueto incremento in sede di rendiconto delle previsioni di spesa di competenza del Ministero degli affari esteri introduce un seppur parziale riequilibrio, senza però consentirne un’adeguata programmazione e finalizzazione;

segnalato positivamente il parziale reintegro di alcuni capitoli di spesa per interventi di cooperazione allo sviluppo, con particolare riferimento ai contributi volontari alle Organizzazioni internazionali, nonché alle Banche e Fondi di sviluppo;

ravvisata l’opportunità di continuare a ridurre i costi di funzionamento delle strutture che formano la rete estera, con particolare riferimento ai canoni di locazione ed agli oneri di manutenzione;

osservato che le raccomandazioni della Corte dei conti relative alla rendicontazione delle spese afferenti alla cooperazione allo sviluppo potrebbero essere utilmente prese in considerazione nell’ormai improcrastinabile riforma della legge n.49 del 1987

DELIBERA DI RIFERIRE FAVOREVOLMENTE”.

Assestamento

“La III Commissione (Affari esteri e comunitari),

esaminato, ai sensi dell’articolo 119, comma 8, del Regolamento, per le parti di propria competenza, il disegno di legge C. 1573, approvato dal Senato, recante: “Disposizioni per l’assestamento del bilancio dello Stato e dei bilanci delle Amministrazioni autonome per l’anno finanziario 2013″, in relazione alla tabella 6;

rilevato che lo stato di previsione del Ministero degli affari esteri continua ad essere sottoposto a tagli lineari, come da ultimo avvenuto con il decreto-legge n. 102 del 2013, in modo tale da indebolire concretamente l’azione internazionale del Paese;

auspicata la prosecuzione della valutazione della spending review nell’esame della Relazione sullo stato della spesa, sull’efficacia nell’allocazione delle risorse e sul grado di efficienza dell’azione amministrativa svolta dal Ministero degli affari esteri,

DELIBERA DI RIFERIRE FAVOREVOLMENTE”. (aise)

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento