Data odierna 19-11-2017

“Abbiamo 87 avvocati alla Camera e solo due hanno sottoscritto il mio progetto di legge sulla possibilità da parte loro di autentica della firma sugli accordi scritti tra privati. Si trattava di...

Razzi (POPOLO E TERRITORIO): i deputati-avvocati disinteressati al miglioramento del loro lavoro

“Abbiamo 87 avvocati alla Camera e solo due hanno sottoscritto il mio progetto di legge sulla possibilità da parte loro di autentica della firma sugli accordi scritti tra privati. Si trattava di riconoscere dignità alla professione di avvocato ultimamente oggetto di decise lamentele e proteste”. Così si è espresso l’on. Antonio Razzi, eletto all’estero ed ora nelle file di Popolo e Territorio, a proposito del progetto di legge n.4505 del 13 luglio 2011 che lo vede primo firmatario.

Il disappunto dell’on. Razzi sta soprattutto nell’aver constatato il “completo disinteresse” dei suoi colleghi deputati che sono anche avvocati. “Mi dispiace dichiarare che, non avendo referenti in parlamento nemmeno tra le fila degli avvocati stessi, l’intera categoria non avrà nessuna possibilità propositiva di migliorare il proprio lavoro”, commenta Razzi, “ma dovrà passivamente attenersi solo a quei provvedimenti provenienti dall’alto che sembrano, a loro detta, non favorirli”.

“La mia proposta”, spiega il deputato eletto all’estero, “prevede la possibilità da parte di un avvocato di autenticare le firme dei privati in calce ai contratti e ai documenti, mentre attualmente questo potere è limitato solo alla firma del mandato professionale”.

“Se a disinteressarsi per una cosa del genere, appannaggio dei soli notai, sono proprio gli avvocati”, conclude infine Razzi, “allora non c’è da sperare nulla di buono per l’intera categoria”.

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento