Data odierna 22-09-2017

“L’indiscriminata potatura di fondi e risorse di un governo che non ha alcuna considerazione per le nostre comunità all’estero”. “Per gli italiani all’estero, il 20% in meno per l’anno...

“L’indiscriminata potatura di fondi e risorse di un governo che non ha alcuna considerazione per le nostre comunità all’estero”.

“Per gli italiani all’estero, il 20% in meno per l’anno prossimo venturo. E’ quanto previsto dal piano di bilancio della finanziaria per il triennio 2011-2013. Le cifre degli stanziamenti sono destinate a scendere  ancora nel 2012 e nel 2013 di un ulteriore 12% all’anno”. Lo segnala in una nota Antonio Razzi, responsabile per gli Italiani all’Estero dell’Italia dei Valori. Dal deputato, che non prevede nulla di buono per gli italiani all’estero nei prossimi anni, viene inoltre ipotizzata, alla luce di questa situazione, le dimissioni di massa dei vertici dei Comites nel mondo.

Secondo Razzi questa “indiscriminata potatura di fondi e risorse” può essere paragonata ad “una famiglia che  decide di non mangiare più per fare fronte alle spese e pagare i debiti”. “Il fatto – prosegue il deputato – è che questo governo, lo abbiamo sempre saputo, non ha in alcuna considerazione le nostre comunità all’estero”. Razzi, dopo aver rilevato su questa problematica lo scarso attivismo di alcuni eletti all’estero del Pdl, ribadisce l’impegno dell’Italia dei Valori a combattere l’orientamento “masochistico” dei tagli indiscriminati.

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento