Data odierna 20-09-2017

La Commissione Affari esteri della Camera dei Deputati – relatore il Vice presidente Franco Narducci (PD) – ha discusso oggi, in sede referente la “Ratifica ed esecuzione dell’Accordo tra il Governo...

Rapporti Italia-India: Narducci (PD), a breve la ratifica dell’accordo sul trasferimento del persone condannate tra i due Paesi.

La Commissione Affari esteri della Camera dei Deputati – relatore il Vice presidente Franco Narducci (PD) – ha discusso oggi, in sede referente la “Ratifica ed esecuzione dell’Accordo tra il Governo della Repubblica italiana e il Governo della Repubblica dell’India sul trasferimento delle persone condannate, fatto a Roma il 10 agosto 2012”.

L’accordo, che dovrebbe giungere al più presto a ratifica, ha lo scopo di sviluppare la cooperazione tra Italia e India per il trasferimento delle persone condannate al fine di facilitarne la riabilitazione sociale che, come noto, risulta di più agevole realizzazione nel contesto in cui la persona condannata sia presumibilmente assistita da più saldi legami sociali e familiari. L’on. Franco Narducci nella sua relazione ha sottolineato “quanto l’Accordo possa migliorare le condizioni di vita dei concittadini attualmente detenuti nelle carceri indiane”, chiedendo al riguardo al rappresentante del Governo se “dispone di informazioni relativamente al loro numero, nonché al numero dei detenuti indiani in Italia, il cui trasferimento potrebbe contribuire a diminuire la pressione carceraria”.

Il relatore Narducci ha peraltro evidenziato che “non sfugge a nessun collega l’importanza di migliorare in questa materia delicata il quadro giuridico pattizio bilaterale, al fine di accrescere il livello di fiducia reciproca tra i due ordinamenti, chiamati in questa fase a dirimere la nota controversia dei marò italiani sotto processo nel Kerala, che è seguita con apprensione e partecipazione non solo dal Parlamento ma anche da tutta l’opinione pubblica”. Il provvedimento approderà, probabilmente, già la prossima settimana nell’Aula di Montecitorio.

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento