Data odierna 22-09-2017

“Mentre la Rai vuole chiudere le sue finestre da e sul mondo (provocando l’arrivo a 40 lavoratori delle lettere di licenziamento a New York, 5 a Mosca e 3 a Montevideo) la concorrenza, la nuova...

Rai Internazionale: Snater contro i vertici aziendali

“Mentre la Rai vuole chiudere le sue finestre da e sul mondo (provocando l’arrivo a 40 lavoratori delle lettere di licenziamento a New York, 5 a Mosca e 3 a Montevideo) la concorrenza, la nuova padrona dell’etere, la futura azienda a cui evidentemente consegnare il Servizio Pubblico, con Mediaset Italia si prende subito un altro pezzo del Dio pallone, quello che fa gola e porta ascolti”. È assai duro il comunicato diffuso oggi dallo Snater, il Sindacato Nazionale Autonomo Telecomunicazioni e Radiotelevisioni, all’indomani della riunione del coordinamento nazionale dei delegati Rai, che ha deciso di proseguire le iniziative di mobilitazione contro il Piano di “risanamento” dei vertici aziendali.

Dopo le dichiarazioni rese in una nota congiunta dei sindacati presenti in Rai – oltre a Snater, anche Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil, Ugl Telecomunicazioni e Libersind-ConFsal –, Snater ha inteso denunciare che “ieri il canale Mediaset Italia (lanciato dopo che la Presidenza del Consiglio alcuni mesi fa ha tagliato alla Rai i fondi per gli italiani all’estero) ha, infatti, trasmesso la partita degli ottavi di finale di TimCup Roma vs Fiorentina e oggi si appresta a diffondere Napoli vs Cesena”.

Il sindacato si chiede “come vengono acquistati o rivenduti questi diritti sportivi” e “quali giochi nascondono”. E ancora: “Niente è più lampante, ma cosa deve ancora subire il Servizio Pubblico, la Rai, quale altro stupro deve essere consumato?”. Per poi concludere: “I vertici aziendali diano dimostrazione di dignità dando le dimissioni”.

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento