Data odierna 12-12-2017

“Il Progetto emigranti è un’iniziativa a respiro internazionale che coinvolge le famiglie originarie di Abbateggio. Con questo programma Antonio Di Marco, sindaco del piccolo comune in provincia...

Progetto emigranti festeggia il Carnevale

“Il Progetto emigranti è un’iniziativa a respiro internazionale che coinvolge le famiglie originarie di Abbateggio. Con questo programma Antonio Di Marco, sindaco del piccolo comune in provincia di Pescara, punta a sviluppare relazioni economiche e culturali con i propri compaesani nei cinque continenti. Rosanna Di Pierdomenico-Neglia è il presidente del gruppo di Toronto, che ogni anno si dà appuntamento per la festa di carnevale”.

Ad intervistarla è stato Mattia Bello per il “Corriere canadese”, quotidiano diretto a Toronto da Paola Bernardini.

“”È un modo per promuovere la nostra tradizione e farla conoscere ai giovani”, afferma la Di Pierdomenico-Neglia. “I ragazzi leggono le filastrocche e imparano le maschere italiane più famose”. La terza edizione del carnevale del Progetto emigranti si è tenuto sabato scorso alla Da Vinci Banquet Hall di Woodbridge (al 5732 della Highway 7, unit 33), di fronte a una platea di 200 persone.

“È stata una splendida serata, con ottimo cibo e tanto divertimento”, prosegue il presidente. A organizzare l’evento ci ha pensato il comitato, formato da: Franca Ruberto, Fernando Simone, Josie Alonzi, Dina Iezzi, Sante Esposito, Nicoletta Iezzi, Anna Scipione, Nickie Wong, Tony Ascenzo e Enza Di Pierdomenico. “In tre anni siamo riusciti a raccogliere 5mila dollari – prosegue Rosanna Di Pierdomenico-Neglia – Quando avremo una cifra più consistente vorremmo avviare delle borse di studio sia alla University of Toronto che alla York University, in modo da promuovere lo studio di materie umanistiche legate alla cultura italiana”.

Il Progetto emigranti è dotato anche di un sito web (www.torabb-progettoemigranti.com).

“Il nostro portale è un ottimo strumento informativo – conclude la presidente Di Pierdomenico-Neglia- Il nostro gruppo di Toronto è ancora alle fasi iniziali, ma vogliamo crescere e allacciare rapporti con le associazioni della nostra Regione e con la Federazione abruzzese”".

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento