Data odierna 16-01-2018

Il Ministero degli Esteri pubblica oggi l’elenco degli Stati dove non si esercita il voto per corrispondenza. In particolare gli Stati nei quali non è stato possibile concludere intese per il voto per...

Politiche 2013: Il MAE pubblica l’elenco degli stati in cui non esercita il voto per corrispodenza

Il Ministero degli Esteri pubblica oggi l’elenco degli Stati dove non si esercita il voto per corrispondenza.

In particolare gli Stati nei quali non è stato possibile concludere intese per il voto per corrispondenza sono: Botswana (Lusaka), Brunei (Singapore), Burkina Faso (Abidjan), Comore (Dar es salaam), Costa d’Avorio (Abidjan), Cuba (L’Avana), Dominica (Caracas), Figi (Canberra), Gabon (Libreville), Guinea Equatoriale (Yaoundé), Indonesia (Jacarta), Iraq (Baghdad), Isole Marshall (Wellington), Isole Salomone (Canberra), Kiribati (Wellington), Lesotho (Pretoria), Liberia (Abidjan), Libia (Tripoli), Madagascar (Pretoria), Malawi (Lusaka), Myanmar (Yangon), Nauru (Canberra), Nepal (New Delhi), Niger (Abidjan), Papua Nuova Guinea (Canberra), Repubblica Centraficana (Yaoundé), Saint Lucia (Caracas), Saint Vincent and the Grenadines (Caracas), Sierra Leone, (Abidjan), Somalia (Nairobi), Stati Federati di Micronesia (Canberra), Sud Sudan

(Addis Abeba), Tagikistan (Tashkent), Tanzania (Dar es salaam), Timor Leste (Jacarta), Turkmenistan (Mosca), Tuvalu (Wellington), Uzbekistan (Tashkent), Vanuatu (Canberra), Yemen (Sanaa), Zimbabwe (Harare).

Tra gli Stati nei quali vi sono intese ma in cui le condizioni locali non consentono il voto per corrispondenza figurano: Giamaica (Santo Domingo), Guinea Bissau (Dakar), Guinea Konakry (Dakar), Mali (Dakar), Siria (Damasco), Togo (Accra).

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento