Data odierna 19-11-2017

In contemporanea con la manifestazione romana, sabato prossimo 11 dicembre anche i connazionali residenti in Svizzera scenderanno in piazza per protestare contro il Governo. Promossa dal Partito Democratico...

In contemporanea con la manifestazione romana, sabato prossimo 11 dicembre anche i connazionali residenti in Svizzera scenderanno in piazza per protestare contro il Governo. Promossa dal Partito Democratico in Svizzera, la manifestazione si terrà a Zurigo, dalle 15 davanti la Casa d’Italia e conterà sulla partecipazione dei tre parlamentari eletti all’estero – e residenti in Svizzera – senatore Claudio Micheloni e i deputati Franco Narducci e Gianni Farina.
Alle 15.30, i manifestanti zurighesi si collegheranno via video con Piazza San Giovanni a Roma per seguire gli interventi dei dirigenti nazionali del partito. Alle 17.00 inizierà un dibattito pubblico con gli interventi dei partecipanti dalla tribuna sul tema “Anche per gli italiani in Svizzera è ora di cambiare”.
Dopo vari intrattenimenti musicali, alle 18.30 il dibattito verrà chiuso dai tre parlamentari. Seguirà, dalle 19.00, una spaghettata offerta dal Pd Svizzera.
“Le vicende politiche italiane a cui assistiamo da anni, mesi e giorni – si legge sul manifesto che promuove l’iniziativa – impegnano il Partito democratico a seguire con determinazione gli scenari futuri che si apriranno nel parlamento italiano in seguito al voto di fiducia all’attuale governo. È ora di chiudere una pagina e di aprirne una nuova per ridare all’Italia ed agli italiani un futuro diverso, prospero e pieno di certezze. È giunta l’ora dell’alternativa, di realizzare un nuovo progetto politico diverso e migliore. È finita la fase del one man show”.
“L’11 dicembre 2010 da Piazza San Giovanni a Roma, luogo simbolico degli incontri popolari e di massa, alla Casa d’Italia di Zurigo, luogo simbolico dell’emigrazione italiana, il Partito democratico e l’Italia si ritroveranno per dire basta alla deriva di questo governo e per candidarsi alla guida della nuova primavera italiana”.

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento