Data odierna 21-11-2018

Questa mattina, durante una intervista alla Cin Radio di Toronto, l’on. Nissoli(FI) ha parlato dell’importanza dei Comites e del CGIE per le Comunità italiane all’estero. In particolare, l’on....

Nissoli (FI)  – Cin Radio di Toronto: “Riformare i Comites per rafforzarli”

Questa mattina, durante una intervista alla Cin Radio di Toronto, l’on. Nissoli(FI) ha parlato dell’importanza dei Comites e del CGIE per le Comunità italiane all’estero. In particolare, l’on. Nissoli ha affermato che i Comites sono “la base della rappresentanza italiana all’estero … sono la rappresentanza locale degli italiani all’estero e lavorano a livello di Circoscrizione Consolare, come una specie di Consiglio comunale, a volte  molto produttivo,  a volte meno, come tutti i Consigli comunali italiani, ma sono alla base della democrazia, dell’organizzazione di una società, come ci insegna la storia”.

“Dalla mia esperienza personale – ha precisato l’on. Nissoli – posso dire che le iniziative dei Comites, alle quali ho partecipato anche prima di essere deputata, sono sempre state apprezzabili e utili alla Comunità. Purtroppo, con il passare degli anni i fondi a loro disposizione sono sempre diminuiti e quindi bisognerebbe pensare ad aumentarli in modo da valorizzarli nel loro operato”.

“Pertanto – ha continuato l’on. Nissoli – credo che la riflessione da fare sia su come lavorare insieme noi tutti eletti all’estero per far funzionare meglio i Comites ed il CGIE, in raccordo con l’autorità consolare evitando conflitti che a volte paralizzano l’attività in favore delle nostre comunità all’estero”.

Per la deputata eletta in Nord e Centro America “non è distruggendo quanto costruito in tanti anni che si risolvono i problemi ma presentando delle soluzioni adeguate per riformare la rappresentanza degli italiani all’estero a livello locale. Penso che insieme possiamo fare un buon lavoro a partire dall’ascolto delle esigenze sul territorio. Questo è uno dei compiti che ci aspetta e non ci possiamo sottrarre anche per rispetto ai nostri connazionali che si aspettano istituzioni funzionali al loro servizio”.

 

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento