Data odierna 21-09-2017

“Il mio auspicio è che la cerimonia odierna e il deferente omaggio ai caduti che ho reso all’Altare della Patria contribuiscano a trasmettere, soprattutto alle giovani generazioni,...

“Il mio auspicio è che la cerimonia odierna e il deferente omaggio ai caduti che ho reso all’Altare della Patria contribuiscano a trasmettere, soprattutto alle giovani generazioni, il significato degli anni della Resistenza e della Liberazione”. Così il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano nel suo saluto alle Associazioni combattentistiche e d’Arma incontrate al Quirinale per la Festa della Liberazione.

“Ieri a Milano – ha sottolineato il capo dello Stato facendo riferimento al discorso celebrativo tenuto nel Tatro alla Scala – in un clima di grande serenità, ho inteso mettere pienamente il luce il significato nazionale, il valore di riconquista e condivisione del senso della nazione e della Patria, di riaffermazione di una rinnovata identità e unità nazionale. Ho definito il 25 aprile Giorno della Liberazione e insieme della riunificazione d’Italia a conclusione di una drammatica divisione in due e di una profonda lacerazione del nostro paese”.

“I valori e gli ideali di libertà, di pace e di giustizia, che sono stati consacrati, sull’onda della Liberazione, nella Costituzione repubblicana – ha proseguito Napolitano -, ispirano l’impegno del nostro paese nelle organizzazioni internazionali, nelle Nazioni Unite come, in particolare e più fortemente, nell’Unione europea, e quindi nelle missioni di stabilizzazione e di sostegno allo sviluppo istituzionale ed economico-sociale in aree di crisi, dal Libano, ai Balcani all’Afghanistan. E in quelle missioni, in quelle terre le nostre Forze armate concorrono con il proprio decisivo apporto professionale e morale, ampiamente riconosciuto dagli alleati e dalle popolazioni, al conseguimento di obiettivi coerenti con il retaggio della Resistenza: ho detto ieri, con il retaggio più condiviso e duraturo della Resistenza e con gli indirizzi della Carta costituzionale”.

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento