Data odierna 22-09-2017

“Per quanto riguarda gli italiani all’estero, ai quali – e per questo sono grato a tutti i gruppi politici – ho dedicato tempo nel mio interesse, perché avevo bisogno di imparare,...

Monti: italiani all’estero una ricchezza

“Per quanto riguarda gli italiani all’estero, ai quali – e per questo sono grato a tutti i gruppi politici – ho dedicato tempo nel mio interesse, perché avevo bisogno di imparare, e non ho certo finito di farlo in pochi giorni, come ho avuto modo di dire loro quando li ho consultati, sento molto il tema non tanto nei suoi aspetti problematici, ma, soprattutto, nel suo significato di ricchezza del Paese”.

Così il Presidente del Consiglio Mario Monti, nella sua replica a Montecitorio, ha risposto all’intervento in Aula dell’onorevole Picchi (Pdl) secondo cui il Premier aveva trascurato gli italiani all’estero nel suo intervento.

Monti ha ricordato di essere stato lui stesso un italiano all’estero: “lo sono stato per dieci anni, quando ho lavorato alla Commissione europea, per cinque anni su designazione del Presidente Berlusconi, per cinque anni su designazione del Presidente D’Alema, permettetemi di ricordarlo in questo momento e di ringraziarli per la fiducia che mi diedero all’epoca. Ebbene, quindi anche per esperienza diretta, ho visto alcuni problemi degli italiani all’estero”.

“Questo tema – ha aggiunto il Premier – nella mia memoria personale e familiare, va molto più indietro, perché io, nato a Varese, avevo un padre nato in Argentina, figlio di emigrati italiani, italiani all’estero in Argentina”.

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento