Data odierna 20-09-2017

Il Movimento delle Libertà del Belgio si è riunito nel fine settimana a Liegi per pianificare la campagna elettorale. “I tempi sono ormai stretti e urge unire le forze per un percorso territoriale...

Massimo Romagnoli al lavoro in Europa: Incontro MDL in Belgio e Francia

Il Movimento delle Libertà del Belgio si è riunito nel fine settimana a Liegi per pianificare la campagna elettorale. “I tempi sono ormai stretti e urge unire le forze per un percorso territoriale il più ravvicinato possibile, con l’obiettivo di incontrare i connazionali e persuaderli, spiegandolo, della bontà del nostro progetto, che è stato peraltro concordato contattando i nostri più appassionati sostenitori”, dichiara Massimo Romagnoli, presidente MdL ed esponente di punta del PdL in Europa.

Romagnoli negli ultimi cinque anni non ha fatto altro che visitare le comunità italiane residenti in Europa, dando loro assistenza, ascoltando i problemi dei connazionali e portando le loro istanze a Roma.

Nell’incontro di Liegi sono stati nominati i coordinatori: Salvatore Letizia specificatamente per Massimo Romagnoli in Belgio, e poi Fortunato Pollina Consigliere, Giovanni Rizzo Coordinatore Liegi, Giuseppe Indelicato coordinatore a Charleroi, Paolo Piazza coordinatore a Genk, Giuseppe Rizzo Coordinatore Mons, Filippo Calzetta coordinatore a Bruxelles coadiuvato da Giuseppe Volpe, Francesco Gioffre’ coordinatore La Louviere.

Nel fine settimana incontro MdL anche a Parigi, con Enrico Orlando, Francesca Marinaro D’Arche e Claudio Catania. “Un folto gruppo di persone capaci e conosciute localmente, che si è messo volontariamente a disposizione del Movimento, per affrontare con metodo e soprattutto con il cuore i tanti passaggi nelle piazze e nei luoghi di incontro, per confermare intorno a noi quel consenso che gli italiani all’estero ci hanno già dimostrato in varie occasioni”, spiega Romagnoli. “Per una campagna elettorale che si annuncia decisiva e faticosa, ci stiamo organizzando al meglio, sicuri del valore delle nostre idee”.

“Siamo certi – conclude il presidente MdL – che la serietà e l’impegno dei nostri coordinatori saranno determinanti non solo per il voto, ma per far confluire nel nostro Movimento un numero ancora più consistente di sostenitori e simpatizzanti, disposti a lavorare con noi”.

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento