Data odierna 24-09-2017

“Esprimo solidarietà umana e rispetto personale ad Aldo di Biagio e il massimo sconcerto per come il PDL ha trattato in questi anni le questioni degli italiani nel mondo”. È quanto afferma...

“Esprimo solidarietà umana e rispetto personale ad Aldo di Biagio e il massimo sconcerto per come il PDL ha trattato in questi anni le questioni degli italiani nel mondo”. È quanto afferma Eugenio Marino, Responsabile nazionale del PD per gli italiani all’estero, a proposito delle dimissioni di Aldo Di Biagio da Responsabile PDL per gli italiani nel mondo.
“La lettera di dimissioni Di Biagio – continua Marino – ci conferma come per due anni il PDL non abbia dedicato alcuna attenzione reale alle politiche verso le nostre comunità, se non per smontarle tramite l’opera di destrutturazione perseguita dal Governo e come quel partito sia ostile a ogni confronto democratico nel merito delle questioni”.
“Com’è possibile – prosegue l’esponente del PD – che il Responsabile nazionale di un settore non riesca a parlare mai con i vertici del suo partito sulle principali questioni di cui si deve occupare? Ciò può accadere solo se questi vertici, che hanno nominato lo stesso Di Biagio, non hanno alcun interesse verso quelle questioni. In questo caso – aggiunge il Responsabile PD – si compie un atto di irresponsabilità totale e di mancanza di rispetto anche per gli elettori e le comunità all’estero che dai partiti e dal Governo cercano attenzione e dialogo”.
“In tempi di crisi come quelli che viviamo – conclude Marino – ci sarebbe bisogno di un Governo e di un partito di maggioranza capace di risolvere i problemi delle comunità, invece ci si trova un esecutivo e un gruppo dirigente del PDL arrovellato solo in guerre intestine che continueranno anche dopo le dimissioni di Di Biagio”.

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento