Data odierna 23-10-2017

Non è un buon momento per il Presidente francese, Francoise Hollande. Lo scandalo dei conti segreti offshore del suo ex Ministro del bilancio, Jerome Cahuzac; l’economia in stallo; la disoccupazione...

Mali: il cammello di Hollande è stato mangiato.

Non è un buon momento per il Presidente francese, Francoise Hollande. Lo scandalo dei conti segreti offshore del suo ex Ministro del bilancio, Jerome Cahuzac; l’economia in stallo; la disoccupazione al 10% e i consensi scesi al 27%. Come se non bastasse, il suo nuovo cucciolo di cammello è stato mangiato. Ma il Presidente ne avrà uno nuovo, ancora ‘più bello’.

Era un regalo del Mali, come simbolo di riconoscenza per aver mandato le truppe francesi, a gennaio, contro i ribelli jihadisti. Il dromedario gli era stato consegnato all’arrivo nel paese, il 2 aprile, all’aereoporto di Mopti, dove Hollande era stato accolto da ballerine locali e portato dagli ufficiali a conoscere il suo nuovo cammello. L’animale però non gli aveva riservato l’accoglienza più calorosa, coprendo l’intera conversazione di Hollande con lunghi ragli.

L’animale non ce l’ha fatta a vedere la Tour Eiffel né a divenire il nuovo mezzo di locomozione preferito del Presidente, come aveva promesso Hollande agli ufficiali africani. Era stato affidato dal capo di stato francese ad una famiglia locale la quale, in preda alla fame, lo ha usato per un tajine, come riporta il Telegraph. La notizia è stata annunciata a Parigi dal Ministro della Difesa francese, Jean-Yves Le Drian.

Come se non bastasse, secondo il Daily Mail il cammello sarebbe stato ‘rubato’ ad un allevatore locale attualmente al campo di rifugiati di Ambra, il quale avrebbe minacciato di far causa al Presidente. Secondo l’uomo, la sua casa è stata bombardata dalle forze francesi durante uno dei raid nel paese africano. In ogni caso, il Daily Mail scrive che secondo la Tv francese BFM era già stato deciso “di rispedire l’animale al paese natio a causa delle difficoltà che avrebbe incontrato per le fredde temperature della Francia”.

In Francia già si speculava se avesse una o due gobbe e il Presidente aveva deciso di destinarlo ad uno zoo del paese – previo vaccino, ovviamente, scrive Le Figarò.

Ma il Mali, che si è detto imbarazzato dell’incidente, non lascerebbe mai il Presidente francese a mani vuote e così già si prepara la spedizione di un nuovo esemplare,”più grosso e più bello”, a sentire un ufficiale maliano che ha preferito l’anonimato, per rimpiazzare il compianto dromedario (o forse cammello?) presidenziale. ( Huffingtonpost )

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento