Data odierna 23-09-2017

ONESTá PRIMA DI TUTTO  “L’onestá nella politica non è un concetto di destra o di sinistra ma è (o dovrebbe essere) il cardine su cui si gioca ogni credibilitá per chiunque...

ONESTá PRIMA DI TUTTO  “L’onestá nella politica non è un concetto di destra o di sinistra ma è (o dovrebbe essere) il cardine su cui si gioca ogni credibilitá per chiunque si proponga ad amministrare o dirigere il bene comune”. Ne è convinto Marco Zacchera, deputato del Pdl e presidente del Comitato sugli italiani all’estero, secondo cui “è sciocco generalizzare, è stupido limitarsi a dire “sono tutti ladri”; è giusto sottolineare come a volte la Magistratura corroda la sua stessa credibilitá con indagini di giudici che – avendo apertamente professato un’appartenenza politica – possono far temere preconcetti, ma non si puó comunque che provare sconcerto leggendo quel che va succedendo”.
“Da una parte – commenta Zacchera sulla sua newsletter “Il punto” – l’esigenza di rigore e assoluta trasparenza, dall’altra la necessitá di non maciullare tutto e tutti nel tritacarne mediatico: difficile costruire una mediazione che prima di tutto sia di buon senso. C’è molta volontá di scandalismo, ma – ribadisce – è doveroso prendere chiaramente atto che anche nel centro destra sembra esserci chi ha abusato del suo ruolo o non ha avuto la volontá di far chiarezza nei propri rapporti. Occorre quindi varare subito una legge rigorosa per una maggiore trasparenza eliminando le mele marce, ma un abbattendo per questo un albero sano”.
“Il Parlamento peró deve agire subito, perche la gente vuole chiarezza, trasparenza, impegno concreto contro ogni forma di corruzione e se qualche “mela marcia” è anche nel centrodestra non ci si tiri indietro nel fare pulizia. Solo cosí, dando certezza ai cittadini che non si voglia coprire nessuno, – sostiene il deputato – sará allora possibile mettere finalmente un doveroso freno alla pubblicazione incontrollata di verbali, interrogatori, indiscrezioni, intercettazioni, leggende metropolitane che condannano la gente ancora prima che un’accusa venga formulata. Se il centrodestra è un albero buono, come assolutamente credo, non perda tempo a dimostrare con i fatti a tutto il Paese che non ha paura di confrontarsi anche su questo tema e, – conclude – purtroppo anche su alcune spiacevoli realtá”.

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento