Data odierna 24-09-2017

Alla Casa d’Italia di Berna si è svolto ieri, 24 ottobre, l’incontro annuale organizzato dalla Caves, l’organismo rappresentativo di circa 80 circoli veneti attivi nella Confederazione Elvetica....

Alla Casa d’Italia di Berna si è svolto ieri, 24 ottobre, l’incontro annuale organizzato dalla Caves, l’organismo rappresentativo di circa 80 circoli veneti attivi nella Confederazione Elvetica. Tra i partecipanti anche il presidente dell’Unaie e vicepresidente della commissione esteri alla Camera dei deputati, Franco Narducci, che nel suo intervento – raccontano in una nota dall’Associazione Bellunesi nel Mondo – ha parlato del lavoro parlamentare portato avanti in favore dell’emigrazione italiana nel mondo. Il deputato del Pd eletto all’estero – informa l’Abm – “ha confermato il suo impegno, nonostante le difficoltà di carattere economico che vedono spesso penalizzare proprio gli italiani all’estero, italiani che per oltre un secolo hanno fortemente contribuito alla rinascita del nostro Paese con il costante invio delle rimesse ed investendo i loro risparmi in Italia”.
Obiettivo generale dell’incontro della Caves era quello di conoscere e capire la nuova politica della Regione del Veneto verso i veneti nel mondo. In rappresentanza della Regione l’assessore all’identità Veneta, Daniele Stival, – rendono noto dall’Abm – “ha tracciato il suo programma per i prossimi cinque anni di legislatura con la volontà di modificare radicalmente alcuni aspetti di intervento ed utilizzo delle risorse per i veneti nel mondo nella cultura, nella identità ed i possibili scambi di carattere economico commerciale attraverso gli organismi preposti a tale scopo presenti nel Veneto”. Nel suo intervento l’assessore Stival ha manifestato anche “apprezzamento per il forte impegno di volontariato che caratterizza anche le comunità venete nel mondo dando merito a quanti in questo ci credono e sono impegnati”.
Durante l’incontro sono intervenuti anche il presidente della Caves, Luciano Alban, che ha svolto una relazione su “Veneti in Svizzera, risorsa culturale e economica”, e il presidente onorario della Caves, Luciano Lodi. Hanno poi portato il proprio saluto ai partecipanti il Console Generale a Berna e il presidente della Casa d’Italia, Emirano Colombo mentre, nel corso del dibattito, hanno preso la parola Giuseppe De Bortoli, Patrizio De Martin per l’Associazione Bellunesi nel Mondo, Saverio Sanvido, Mario Benvenuti ed altri ancora, che hanno completato il quadro dei problemi e delle proposte da presentare alla Regione Veneto.

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento