Data odierna 24-10-2017

GRANDE SINTONIA TRA IL MOVIMENTO E IL NASCENTE PARTITO . “Il nostro giovane Movimento Associativo è stato invitato dall’Udc di Pier Ferdinando Casini a partecipare ad un processo di rinascita...

GRANDE SINTONIA TRA IL MOVIMENTO E IL NASCENTE PARTITO . “Il nostro giovane Movimento Associativo è stato invitato dall’Udc di Pier Ferdinando Casini a partecipare ad un processo di rinascita del Paese nel quale la fondazione di un nuovo partito è uno degli impegni più entusiasmanti”. Così l’on. Ricardo Merlo, fondatore del Maie, ha commentato la sua partecipazione al convegno che ha lanciato il progetto del Partito della Nazione (PdN)) promosso da Casini.
“Sono rimasto molto colpito”, ha affermato Merlo, “dall’energica determinazione del presidente Casini nel voler raccogliere, intorno a questo progetto, tutte le migliori risorse possibili, da ricercare soprattutto nelle nuove generazioni”. Il deputato italo – sudamericano, che era tra i relatori del convegno, ha poi aggiunto: “il Maie da tempo segue la stessa strada animando, nella circoscrizione estero, il dibattito politico tra i giovani italiani di seconda e terza generazione e curandone la formazione come dirigenti dell’Italia del futuro. Perciò”, ha commentato Merlo, “sento di poter dire, in qualità di Presidente del Maie, che c’è una grande sintonia tra noi e il nascente Partito della Nazione, promosso da Casini; ed anche in questo suo ispirarsi ad un comune sentimento di unione nazionale, che è, secondo noi, l’unico modo per fare attività politica: nella direzione della pacificazione sociale e nell’interesse più alto del Paese”.
A margine del convegno di Todi è intervenuta anche la senatrice Mirella Giai, coordinatrice del Maie – America Latina. “Il Movimento Associativo”, ha detto Giai, “darà il proprio contributo di idee, persone e programmi, in autonomia, ma in un costruttivo spirito di collaborazione con tutti i soggetti politici che parteciperanno alla nascita del Partito della Nazione. Con l’ esperienza personale di parlamentare dal 2008″, ha proseguito, “credo che dobbiamo sentirci tutti moralmente obbligati a cercare nuove strade, nuove idee, per dare al Paese e agli italiani il nostro impegno concreto, aldilà dello scontro fazioso che sta dividendo il popolo italiano e lacerando la Nazione”.

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento