Data odierna 20-09-2017

“Negli ultimi anni l’azione anti riciclaggio è migliorata: ma bisogna arrivare a politiche internazionali sempre più omogenee”. Lo ha affermato Laura Garavini, capogruppo del partito...

“Negli ultimi anni l’azione anti riciclaggio è migliorata: ma bisogna arrivare a politiche internazionali sempre più omogenee”. Lo ha affermato Laura Garavini, capogruppo del partito Democratico in commissione Antimafia, intervenendo al convegno annuale sul riciclaggio internazionale tenuto dalle Casse di risparmio tedesche a Postdam.
“I benefici di questa azione sono evidenti”, ha spiegato la parlamentare, “l’aumento delle segnalazioni di casi sospetti da parte delle banche, aumento che nel 2009 in Germania è stato del 23 per cento, ha portato notevoli benefici economici alle casse pubbliche: nel solo Land di Berlino si calcola che grazie alle misure antiriciclaggio nell’anno passato siano stati incassati 9 milioni di euro”.
“In Italia, invece”, ha rilevato la deputata eletta all’estero, “malgrado un costante aumento delle segnalazioni sospette, i benefici economici sono molto inferiori, soprattutto perché lo scudo fiscale ha ampiamente bilanciato, per evasori e riciclatori delle mafie, l’impatto negativo dell’antiriciclaggio”. Secondo Garavini “bisogna cambiare questa politica: non deve più esserci nessuna speranza di condoni e, ancora meno, di scudi fiscali. Come pure”, ha concluso, “deve aumentare il controllo sui piccoli intermediari finanziari e sulle banche locali, troppo spesso utilizzati come veicoli per operazioni illecite”.

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento