Data odierna 22-08-2017

La Corte di Giustizia delle Comunità Europee ha annullato quattro bandi di concorso scritti solo in inglese, francese e tedesco. L’Italia ha dunque vinto i ricorsi presentati nel 2008 e nel 2009 in...

L’italiano nell’UE: La corte da ragione all’Italia e annulla i bandi

La Corte di Giustizia delle Comunità Europee ha annullato quattro bandi di concorso scritti solo in inglese, francese e tedesco. L’Italia ha dunque vinto i ricorsi presentati nel 2008 e nel 2009 in difesa dell’italiano.

La quinta sezione del Tribunale del Lussemburgo ha pubblicato oggi, 12 settembre, le quattro sentenze che riconoscono le ragioni esposte dal nostro Paese rappresentato dall’avvocato Gentili.

Nei ricorsi, l’Italia aveva sostenuto che pubblicare nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea i bandi solo in tre lingue violava i principi di “non discriminazione, del multilinguismo, di tutela del legittimo affidamento e di proporzionalità”, attuando “uno sviamento di potere”.

Quattro i ricorsi “italiani”: in due casi, il nostro Paese è stato “supportato” dalla Spagna; in un altro, la causa è stata sposata dalla Lettonia.

Tutti i bandi sono stati annullati. (aise)

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento