Data odierna 23-09-2017

Lo scorso 5 marzo, dopo una manifestazione anti-Berlusconi a Berna, alcuni connazionali volevano consegnare una lettera all’Ambasciatore Deodato, che però si è detto “incompetente” a...

Lo scorso 5 marzo, dopo una manifestazione anti-Berlusconi a Berna, alcuni connazionali volevano consegnare una lettera all’Ambasciatore Deodato, che però si è detto “incompetente” a riceverla e non disponibile a ricevere una delegazione di manifestanti.

È quanto denuncia il senatore Pd Claudio Micheloni in una interrogazione al Ministro degli esteri Frattini cui chiede di sapere, tra l’altro, “quali provvedimenti intenda adottare nei confronti dello stesso ambasciatore, qualora dovesse risultare che non abbia adempiuto alla missione e ai compiti allo stesso affidati”.

“Il 5 marzo 2011, – si legge nella premessa – nella centralissima piazza Helvetiaplatz di Berna, un gruppo di cittadini residenti in Svizzera ha promosso un sit-in, regolarmente autorizzato dalla polizia elvetica, per chiedere in modo spontaneo, personale e pacifico, le dimissioni dell’attuale Presidente del Consiglio dei ministri, Silvio Berlusconi; al termine della manifestazione una rappresentanza dei suddetti cittadini si recava presso la sede dell’ambasciata italiana in Svizzera chiedendo all’ambasciatore Giuseppe Deodato di essere ricevuti per consegnare una missiva da far recapitare al Presidente del Consiglio dei ministri”.

“Considerato che di fronte a tale legittima richiesta il suddetto ambasciatore si dichiarava incompetente a ricevere detta missiva, rifiutandosi persino di ricevere un rappresentante dei manifestanti”, Micheloni chiede di sapere “se il Ministro in indirizzo sia a conoscenza dei fatti riportati in premessa e quali siano le sue valutazioni in merito; se il referente per gli italiani residenti in Svizzera sia ancora l’ambasciatore Giuseppe Deodato e, in caso affermativo, come valuta il comportamento tenuto dallo stesso nella circostanza rappresentata” e, infine, “quali provvedimenti intenda adottare nei confronti dello stesso ambasciatore, qualora dovesse risultare che non abbia adempiuto alla missione e ai compiti allo stesso affidati”.

Oppure condividila!

Notizie simili