Data odierna 20-09-2017

“Lingua e letteratura italiana 150 anni dopo l’Unità” è il tema del convegno in programma il 30 marza e il 1 aprile a Zurigo. Organizzato dall’Istituto Italiano di Cultura, in collaborazione...

“Lingua e letteratura italiana 150 anni dopo l’Unità” è il tema del convegno in programma il 30 marza e il 1 aprile a Zurigo.

Organizzato dall’Istituto Italiano di Cultura, in collaborazione con la Sezione di Italianistica dell’Istituto di Romanistica dell’Università di Zurigo, nell’ambito delle manifestazioni per il centocinquantenario dell’Unità d’Italia, il convegno si terrà nell’Aula KO2-F152 dell’ateneo zurighese (Karl Schmid-Strasse 4/Rämistrasse 71).

La due giorni, che si avvale del patronato dell’Accademia della Crusca, della Società Dante Alighieri, dell’Ambasciata d’Italia in Svizzera e del Consolato Generale d’Italia in Svizzera, vedrà la partecipazione di autorità e illustri studiosi, fra cui: Bruno Bottai (Presidente della Società Dante Alighieri, Roma), Francesco Sabatini (Presidente onorario dell’Accademia della Crusca, Firenze), Piero Martinoli (Presidente dell’Università della Svizzera Italiana, Lugano), linguisti, storici della lingua, critici letterari svizzeri e italiani come Gaetano Berruto, Paolo D’Achille, Massimo Vedovelli, Renato Barilli, Giulio Ferroni, Filippo La Porta, Renato Martinoni, Remigio Ratti; inoltre scrittori come Lidia Ravera, Silvana Grasso, Antonio Rossi, Ermanno Cavazzoni, Antonio Scurati, nonché giornalisti ed esperti dei media sia svizzeri che italiani come Luciano Ferrari, Giancarlo Dillena e Paolo Di Stefano.

Il convegno sarà strutturato in 5 sezioni: l’italiano in Svizzera; l’italiano e i media, oggi; l’italiano in Italia e nel mondo negli ultimi 150 anni; gli scrittori italiani d’oggi di fronte alla loro lingua: esperienze, riflessioni, prospettive; ricerche ed esperienze attuali nella didattica dell’italiano.

A fare gli onori di casa, mercoledì 30 alle 11.00 saranno Bernd Roeck (Decano Facoltà di Lettere, Università di Zurigo), l’ambasciatore Giuseppe Deodato, Bruno Bottai, Piero Martinoli, Filippo Lombardi e Vasco Dumartheray.

I lavori entreranno nel vivo la Lectio magistralis di Francesco Sabatini su “Italiano e Unità d’Italia”.

Nel pomeriggio, alle 15.30 la prima tavola rotonda su “l’italiano in Svizzera” moderata da Giancarlo Dillena; alle 17.45 la seconda su “L’italiano e i media, oggi” moderata da Michele Loporcaro.

Giovedì 31, i lavori riprenderanno alle 08.30 con “L’italiano in Italia e nel mondo negli ultimi 150 anni”, dibattito moderato da Francesco Sabatini. Infine,” Gli scrittori italiani d’oggi di fronte alla loro lingua: esperienze, riflessioni, prospettive”, serie di interventi moderati da Tatiana Crivelli.

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento