Data odierna 18-08-2017

Il presidente del Consiglio, Enrico Letta, ha incontrato oggi a Vienna il cancelliere austriaco Werner Faymann. La lotta alla disoccupazione sarà “il cuore del semestre italiano” nell’Unione...

Letta a Vienna incontra il cancelliere Faymann, Focus su disoccupazione e unione bancaria

Il presidente del Consiglio, Enrico Letta, ha incontrato oggi a Vienna il cancelliere austriaco Werner Faymann.

La lotta alla disoccupazione sarà “il cuore del semestre italiano” nell’Unione europea. Lo ha detto il premier Letta in conferenza stampa con il cancelliere Faymann, ricordando che “l’Europa deve cogliere la ripresa”. “Questa – ha tenuto a sottolineare Letta – è una delle idee essenziali del semestre italiano. Cogliere la ripresa significa fare scelte impegnative”.

Tra gli altri temi, Letta ha informato che a giugno è stato fatto un passo in avanti sull’unione bancaria, compiendo quello che ha definito come “il punto di non ritorno”: adesso però, ha chiarito, bisogna applicare quelle decisioni, “per evitare che i risparmiatori europei debbano pagare per gli sbagli delle banche”.

In un’intervista rilasciata alla tv austriaca Letta ha risposto in particolare ad una domanda su come voterebbe per decadenza del mandato di Berlusconi. “Il Pd deciderà in Commissione, – ha detto – le decisioni che assumerà per quanto mi riguarda saranno le decisioni giuste”.

Alla domanda sulla concessione o meno della grazia a Berlusconi, Letta ha risposto: “non sono il presidente della Repubblica e quindi non è un mio potere”. “Mi fido del fatto – ha aggiunto – che il partito di Berlusconi assumerà le sue decisioni e si assumerà la responsabilità delle sue decisioni”. “In Italia – ha concluso – servono meno parole, più fatti, meno polemiche, più cose concrete e costruttive”.

Secondo il nostro premier l’unica strada per diventare un paese normale è “la stabilità politica perché il nostro paese ha vissuto troppa instabilità e troppe polemiche”. Letta si è detto infine “convinto che gli italiani sappiano i costi che avrebbe l’interruzione di un processo virtuoso che dà la possibilità di agganciare la ripresa”. (aise)

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento