Data odierna 22-09-2017

L’Associazione Bellunesi nel Mondo parteciperá alle commemorazioni previste nei prossimi giorni in Svizzera in ricordo della tremenda catastrofe di Mattmark dove, il 30 agosto del 1965 morirono...

L’Associazione Bellunesi nel Mondo parteciperá alle commemorazioni previste nei prossimi giorni in Svizzera in ricordo della tremenda catastrofe di Mattmark dove, il 30 agosto del 1965 morirono nel cantiere, sotto il ghiacciaio caduto dal monte soprastante, 88 operai impegnati nella costruzione di una diga di cui 55 italiani e ben 17 Bellunesi.
Venerdí 3 e sabato 4 settembre sono previste una serie di manifestazioni per ricordare il tragico evento organizzate in collaborazione con la Colonia Italiana di Briga e con il Comites di Sion.
L’Abm sará presente con un pullman di 50 persone fra le quali il vescovo di Belluno-Feltre mons. Giuseppe Andrich, il delegato diocesano per l’emigrazione mons. Umberto Antoniol, il sen. Gianvittore Vaccari, Sindaco di Feltre, il sindaco di Domegge, Lino Fedon, i consiglieri ABM Patrizia Burigo (vice presidente), Maurizio Busatta, giornalista e presidente del Rotary Club Belluno, Rino Budel, Angelo Caneve, Ruggero Valmassoi, presidente della Famiglia ex emigranti del Cadore e Marco Crepaz dell’ufficio ABM, oltre che alcuni superstiti e parenti delle vittime.
Parteciperanno inoltre i dirigenti delle famiglie bellunesi presenti nella Confederazione Elvetica, il Coro Alpino di Toggenburg e l’on. Franco Narducci, presidente dell’Unaie e vice presidente della Commissione Affari Esteri della Camera dei Deputati italiana.
Il programma prevede un incontro con la comunitá Italiana di Briga con un concerto del Coro Toggenburg la sera del 3 settembre e la concelebrazione della S. Messa presieduta dal vescovo mons. Giuseppe Andrich a Mattmark sabato 4 settembre alle ore 10.30 sul luogo della catastrofe dove cinque anni fa è stata posta a cura dell’ABM una lapide, opera dell’artista bellunese Franco Fiabane.
Il giornale “Bellunesi nel Mondo” in stampa in questi giorni ha dedicato all’evento la copertina ed un articolo di Maurizio Busatta che ricorda la figura del Vescovo mons. Gioachino Muccin accorso a Mattmark, subito dopo il disastro dal quale prese consistenza la nascita dell’Associazione “Emigranti Bellunesi”, ora Associazione Bellunesi nel Mondo.
Questi i nomi dei 17 bellunesi morti nel 1965: Giancarlo Acquis – Belluno; Giovanni Baracco – Domegge di Cadore; Aldo Casal – Sospirolo; Fiorenzo Ciotti – Pieve di Cadore; Leo Coffen – Domegge di Cadore; Virginio Dal Borgo – Pieve d’Alpago; Lino D’Ambros – Seren del Grappa; Celestino Da Rech – Sedico; Silvio Da Rin – Domegge di Cadore; Arrigo De Michiel – Lorenzago; Igino Fedon – Domegge di Cadore; Mario Fiabane – Sedico; Pietro Lesana – Pieve di Cadore; Illio Pinazza – Domegge di Cadore; Rubelio Pinazza – Domegge di Cadore; Enzo Tabacchi – Pieve di Cadore; Giovanni Zasio – Sedico.

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento