Data odierna 25-09-2017

La Commissione Europea ha approvato il Programma Annuale (AP) 2010 per il Fondo Europeo per l’Integrazione dei cittadini di Paesi terzi (FEI) che, definito sulla base di un’ampia consultazione a...

La Commissione Europea ha approvato il Programma Annuale (AP) 2010 per il Fondo Europeo per l’Integrazione dei cittadini di Paesi terzi (FEI) che, definito sulla base di un’ampia consultazione a livello nazionale e territoriale, garantisce continuitá e coerenza con quanto pianificato e realizzato nelle tre precedenti annualitá di attuazione del Fondo.
In conformitá con il corpus degli orientamenti strategici comunitari in materia di integrazione e con la Programmazione pluriennale approvata all’Italia per il FEI, l’AP 2010 intende svilupparne gli obiettivi specifici aderendo alle decisioni che istituiscono e disciplinano il FEI, e garantendo una corretta attivitá di monitoraggio e valutazione nel rispetto degli indicatori proposti dalla Commissione europea.
Per l’attuazione dell’AP FEI 2010, la Commissione europea ha attribuito all’Italia un co-finanziamento pari a 20.445.052,53 EUR, cui si aggiungerá la quota di co-finanziamento nazionale che ammonta a 8.945.052,53 EUR.
Tra gli obiettivi prioritari del Programma: il tema della formazione linguistica e civica, gli interventi in favore di target specifici quali donne, minori e giovani stranieri, le azioni di informazione, comunicazione e sensibilizzazione improntate al principio comunitario della bidirezionalitá – ovvero rivolte sia ai cittadini stranieri che alla comunitá di accoglienza – nonché il coinvolgimento delle comunitá di stranieri maggiormente presenti sul territorio nazionale per attivare dinamiche di intervento condivise e aumentare il livello di partecipazione attiva degli stranieri.
Per garantire che le azioni previste nella Programmazione si traducano in interventi rispondenti ai reali bisogni espressi dal territorio, l’Autoritá Responsabile del Fondo ha previsto una serie di consultazioni con i principali soggetti impegnati in materia di immigrazione a livello nazionale e locale.
Le esigenze rilevate nel corso delle consultazioni saranno recepite dagli avvisi pubblici e dai bandi di gara, che saranno pubblicati nei prossimi mesi.
La Decisione di approvazione del Programma Annuale fissa al 30 giugno 2012 il termine ultimo per la realizzazione dei progetti finanziati a valere sull’annualitá 2010.

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento