Data odierna 22-09-2017

Deputato dell’Idv eletto in Europa, Antonio Razzi parteciperá domenica prossima, 8 agosto, alla “Giornata Nazionale dell’Emigrante” che si terrá a Rapino, in provincia...

Guarda le immagini L’8 AGOSTO L’ON. RAZZI (IDV) ALLE CELEBRAZIONI DELLA “GIORNATA NAZIONALE DELL’EMIGRANTE” A RAPINO (CH)

Deputato dell’Idv eletto in Europa, Antonio Razzi parteciperá domenica prossima, 8 agosto, alla “Giornata Nazionale dell’Emigrante” che si terrá a Rapino, in provincia di Chieti, a partire dalle ore 18.
Tema centrale della manifestazione sará “Emigrazione. Andata e ritorno, voci e testimonianze”. Il programma prevede un momento di accoglienza con la banda della delegazione Svizzera presso il Teatro auditorium di S. Antonio, il cerimoniale dell’alzabandiera presso il Monumento dei Rapinesi nel mondo, l’esibizione del corpo folkloristico Tiuta Marouca con Inni nazionali, il saluto del Sindaco di Rapino, Rocco Cocciaglia, il saluto del presidente provinciale delle Acli di Chieti, Vincenzo Sgavicchia e la proiezione del film “Onorevole operaio”, documentario che racconta la vita dell’On. Antonio Razzi.
A seguire sará proprio l’on. Razzi, che ricopre anche il ruolo di presidente della delegazione interparlamentare Italia-Svizzera, a portare il proprio contributo. L’intervento – ha annunciato in una nota il deputato – ruoterá attorno all’importanza di questa giornata nazionale dedicata al tema dell’emigrazione, un’iniziativa fortemente voluta dall’On. Mirko Tremaglia. Un ricordo particolare andrá poi alle 262 vittime della tragedia di Marcinelle, tra le quali vi erano 136 minatori italiani, emigrati in cerca di fortuna che l’8 agosto di 54 anni fa trovarono la morte mentre lavoravano in miniera.
Seguirá l’intervento dell’Assessore alla Cultura della Provincia di Chieti, Mauro Petrucci, sul “progetto Teatini nel mondo” e un corteo che raggiungerá Piazza A. Paolucci, dove la serata si concluderá con musica dal vivo ed animazione.

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento