Data odierna 19-11-2017

“Il primo provvedimento a favore degli italiani all’estero che molti connazionali chiedono con insistenza e’ la cancellazione della tassa comunale sulla casa, doppiamente odiosa per loro,...

Italiani all’estero, Romagnoli (PdL): Faremo battaglia per cancellare Imu

“Il primo provvedimento a favore degli italiani all’estero che molti connazionali chiedono con insistenza e’ la cancellazione della tassa comunale sulla casa, doppiamente odiosa per loro, perchè la legge attuale considera seconda abitazione il bene primario di chi vive nella speranza del ritorno, o il frutto dei sacrifici di intere famiglie che non dimenticano i loro figli lontani. Sottoposta ad aliquote irragionevoli e inique, la casa dei sogni dei nostri emigranti, simbolo di radici indimenticate e di desiderio di patria, e’ diventata da quest’anno un peso insostenibile, e molti di loro stanno gia’ pensando di svenderla perche’ impossibilitati a mantenerla”. Cosi’ Massimo Romagnoli, presidente del Movimento delle Libertà, esprime la sua solidarietà ai connazionali incontrati durante i suoi viaggi sul territorio europeo, commosso dal loro attaccamento all’Italia, e consapevole del significato simbolico che assume per chi è lontano la proprietà di una casa anche piccola, anche modesta, nei luoghi dei padri e delle radici.

“Si fa tanto per non farli sentire cittadini di serie B, e poi si smentisce lo stesso principio della comune appartenenza, penalizzando proprio i più nostalgici. Il danno gravissimo e’ venuto dal governo Monti, che ha equiparato l’abitazione dei connazionali a una residenza secondaria tassabile con l’aliquota più alta. In queste condizioni, la possibilità di tenere fede ai progetti realizzati con tanta passione, diventa utopistica, in un momento peraltro carico di incertezze per il domani”.

“Noi torneremo a combattere questa battaglia in Parlamento”, conclude Romagnoli, “e se ci darete fiducia e se continuerete a sostenerci su questo tema in tanti, anche sul web e sui social network, siamo sicuri di vincerla, questa battaglia, per voi che siete iscritti all’Aire e per chi vi vuole bene e vi aspetta in Italia!”.

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento