Data odierna 23-10-2017

Tra le manifestazioni programmate per il 2012 dall’ITAL-UIL per festeggiare il suo 60° compleanno vi è stata anche quella che si è tenuta a Bruxelles il 6 e 7 giugno scorsi. La celebrazione ha avuto...

Ital-Uil: Sessantanni portati bene guardando al futuro – Convegno e assemblea a Bruxelles

Tra le manifestazioni programmate per il 2012 dall’ITAL-UIL per festeggiare il suo 60° compleanno vi è stata anche quella che si è tenuta a Bruxelles il 6 e 7 giugno scorsi.

La celebrazione ha avuto luogo, il giorno 6 giugno, nell’ambito del seminario UIL “Mediterraneo: un’occasione per l’Unione Europea”. All’evento hanno partecipato autorevoli personalità come Bernadette Segol, Segretario Generale della CES, Gianni Pittella, Vice Presidente Parlamento Europeo, Staffan Nillson, Presidente CESE. Dall’Italia erano presenti Luigi Angeletti, Segretario Generale UIL, Anna Rea, Segretario Confederale e Responsabile UIL Internazionale, la Segreteria Confederale, Gilberto De Santis, Presidente ITAL, Mario Castellengo e Alberto Sera, Vice Presidenti ITAL. Tra gli invitati oltre ottanta collaboratrici e collaboratori provenienti dai 67 uffici ITAL europei. Questa è stata l’occasione per premiare con una targa ricordo le operatrici e gli operatori con lunga anzianità di servizio.

Il giorno seguente, 7 giugno, presso l’Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles, si è svolta l’assemblea nella quale si è discusso del futuro del patronato ITAL. Il Presidente Gilberto De Santis ha tenuto a sottolineare che all’estero il patronato, accanto ai suoi compiti tradizionali e in collaborazione con l’Unione degli Italiani nel Mondo, vuole operare a sostegno e promozione della lingua e della cultura italiana e facilitare gli adempimenti fiscali degli Italiani residenti all’estero.

Danilo Iervolino, Presidente dell’Università Telematica Pegaso, e Anna Ginanneschi, Responsabile Area Internazionale ITAL, hanno presentato rispettivamente le convenzioni che la UIM ha recentemente sottoscritto con l’Università Pegaso e con il CAF UIL.

Il Vice Presidente ITAL Alberto Sera ha ricordato gli specifici bisogni dei giovani che emigrano all’estero e che sono emersi anche in convegni promossi negli ultimi mesi dalla UIM sia a Londra che a Roma.

Il Vice Presidente ITAL Mario Castellengo nel concludere i lavori della manifestazione ha ricordato come alcuni Consolati italiani abbiano appaltato la gestione dei call center a pagamento per gli utenti e la mancata risposta della Farnesina alle sollecitazioni, sia dei patronati che del Cgie e di alcune forze politiche, a sostegno della convenzione di collaborazione mae-patronati, come previsto dalla legge 152/2001, che potrebbe certamente alleggerire il lavoro della rete consolare. (

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento