Data odierna 20-09-2017

Sabato 3 dicembre si terrà ad Amriswil “Io Italia”, la Festa conclusiva delle celebrazioni per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia per la Circoscrizione consolare di San Gallo,...

“Io Italia”: nel cantone di San Gallo la festa conclusiva delle celebrazioni per il 150° dell’unità d’Italia

Sabato 3 dicembre si terrà ad Amriswil “Io Italia”, la Festa conclusiva delle celebrazioni per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia per la Circoscrizione consolare di San Gallo, in Svizzera. Organizzata da un’apposita Commissione istituita dal locale Comites, l’iniziativa sarà aperta non solo agli enti e alle associazioni italiane presenti sul territorio, ma anche agli amici dell’Italia e ai suoi “simpatizzanti”.

La manifestazione avrà luogo a partire dalle ore 17 e sarà aperta dal saluto degli ospiti e delle autorità italiane e svizzere. Seguirà l’esecuzione concertistica della “Formazione ad Hoc” del Teatro Petruzzelli di Bari.

Dopo il discorso celebrativo ufficiale, si terrà la tavola rotonda con i consiglieri di Governo dei Cantoni Svizzeri e con i deputati e senatori italiani eletti all’estero. Conduce il giornalista Giangi Cretti, direttore de La Rivista di Zurigo.

Alle ore 18.45, ci sarà una nuova esecuzione concertistica, seguita da un rinfresco con ospiti e autorità.

La manifestazione proseguirà anche in serata, alle ore 20, con la “Festa Insieme”, che prevede un intrattenimento canoro/musicale e la premiazione dei ragazzi e delle ragazze del concorso “La mia Italia”. Quindi sarà consegnato anche il premio “Io Italia” a coloro che si sono distinti nei campi dell’arte, della scienza, dello sport, dell’economia e dell’impegno sociale a favore della Comunità Italiana della Svizzera Orientale.

Ci sarà anche la possibilità di degustare specialità italiane e alle ore 21.30 la giornata si concluderà con uno spettacolo, ad ingresso gratuito, con Franco Neri di Zelig che presenterà il suo “Non posso raccontarvi tutto dei 150″: un tourbillon esilarante di personaggi, aneddoti, racconti e risate a non finire. Infine intrattenimento musicale fino all’1 di notte.

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento