Data odierna 22-09-2017

“Da quando sono presidente del Senato non ho mai dato valutazioni politiche nel merito di argomenti all’esame di questo ramo del Parlamento, men che meno dell’altro”. Lo ha detto...

“Da quando sono presidente del Senato non ho mai dato valutazioni politiche nel merito di argomenti all’esame di questo ramo del Parlamento, men che meno dell’altro”. Lo ha detto il presidente del Senato Renato Schifani replicando a Gianfranco Fini. Il presidente della Camera aveva infatti espresso dubbi sul testo del disegno di legge all’esame del Senato. Ma a questa posizione Fini ha a sua volta replicato: “Non abdico dal mio ruolo politico”

La polemica tra Fini e Schifani ha avuto origine dalle dichiarazioni del presidente della Camera, nelle quali Fini ha espresso “dubbi” sul testo del ddl sulle intercettazioni in discussione al Senato. “E’ opportuno che il Parlamento rifletta ancora su questo testo”, aveva detto Fini. Pronta la risposta di Schifani. ” Il ruolo del presidente del Senato è quello di essere garante delle regole e dei diritti della maggioranza e dell’opposizione, ha un dovere di ‘terzietá’” ha specificato. “Men che meno – ha aggiunto visibilmente irritato – mi sognerei di dare giudizi politici o di merito su argomenti all’esame dell’altro ramo del Parlamento”.

La controreplica di Fini non si è fatta attendere. “Ho un rispetto totale per l’autonomia del Senato. Il presidente Schifani non puó peró fingere di non sapere che prima di presiedere la Camera ho contribuito a fondare il Pdl, di cui anch’egli è espressione”. Il presidente della Camera ha specificato che “sulle questioni relative alla legalitá e all’Unitá nazionale non ho intenzione di desistere dallo svolgere un ruolo politico”.

Schifani, successivamente, ha risposto a Fini dall’Aula di Palazzo Madama. “Da quando sono presidente del Senato mi sono sempre astenuto sui temi all’ordine del giorno in questo Parlamento. Mentre nei miei anni passati da capogruppo ho dato il massimo sfogo. Da presidente del Senato invece voglio garantire il ruolo di terzietá”.

Schifani rinvia ddl intercettazioni in Commissione giustizia
Mentre monta la polemica, il presidente del Senato, Renato Schifani, ha rinviato in Commissione Giustizia alcuni emendamenti presentati sia dalla maggioranza sia dall’opposizione. “Da presidente del Senato ho sempre cercato sul tema delle intercettazioni di favorire al massimo i momenti di dibattito e di approfondimento. E ritengo dunque – ha detto Schifani – che un ulteriore approfondimento in Commissione su alcuni temi possa costituire un elemento utile per cercare una mediazione”.

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento