Data odierna 23-08-2017

Il tema del superamento dell’Imu ”dovrebbe essere affrontato attraverso soluzioni eque e che siano nel contesto di questa riforma federale”. Così il Pd al termine della riunione tra...

Imu: Pd, soluzioni eque. Epifani, no ultimatum

Il tema del superamento dell’Imu ”dovrebbe essere affrontato attraverso soluzioni eque e che siano nel contesto di questa riforma federale”. Così il Pd al termine della riunione tra Epifani ed i ministri, nella quale ”si è convenuto che tutte le soluzioni vanno tenute in equilibrio rispetto alle risorse finanziarie disponibili”.

”Non accettiamo ultimatum. È anche interesse nostro riformare l’Imu ma non c’e’ solo l’Imu”. Cosi’ il segretario Pd Guglielmo Epifani che nel pomeriggio dovrebbe incontrare il premier Enrico Letta.

Per il Pd ”le priorità riguardano la scuola, il rifinanziamento della Cassa integrazione guadagni, il tema degli esodati. In una fase di drammatico calo dei consumi interni sarebbe utile evitare il previsto aumento dell’aliquota Iva”. Così il Pd, in una nota, spiega l’esito dell’incontro tra Epifani, i capigruppo e i ministri dem.

“A Palazzo Chigi con il Ministro dell’ Economia, Fabrizio Saccomanni e il capogruppo Pdl, Renato Brunetta. Tema: Imu. Incontro costruttivo”. Cosi’ il vicepremier e segretario del Pdl Angelino Alfano in un twitter.

“Non c’è nessuna ipotesi” di aumentare altre accise per cancellare l’Imu. Lo afferma il ministro dello Sviluppo Flavio Zanonato al termine dell’incontro al Pd tra il segretario Guglielmo Epifani e i ministri dem sul tema dell’Imu.

”In questo quadro dove ci sono altre priorità”, dai disoccupati agli esodati, ”un intervento generalizzato che togliesse l’Imu anche a uno come me che la puo’ pagare sarebbe un’ingiustizia”. Lo ha detto a Radio Anch’io il viceministro dell’Economia Stefano Fassina ricordando che ”le case di lusso secondo il nostro catasto su 19 milioni di abitazioni principali sono 36mila, lo 0,2%%”. Allargare questa platea, eliminando l’Imu per ”l’85% delle famiglie” sarebbe un intervento ”significativo”, non ”un contentino”.

Imu: Baretta, si lavora a coperture – ”Qualche intervento marginale potrebbe essere previsto” ma bisogna ”fare attenzione a non fare un danno maggiore che è quello di un aumento eccessivo di nuove tasse”. Così il sottosegretario all’Economia Pier Paolo Baretta ospite di Prima di tutto su Radio1, sottolineando che domani sull’Imu può arrivare ”una soluzione definitiva”. Se è ”sufficientemente definita” l’idea di andare verso la Service Tax, la parte finanziaria ”ha bisogno ancora di un lavoro che spero tra oggi e domani venga compiuto”.

Sulle coperture, insomma, c’è bisogno ”di un lavoro non semplice che stiamo completando in queste ore. Non abbiamo solo l’Imu ma anche l’Iva, la Cig, gli esodati. Gli appuntamenti d’autunno sono impegnativi e bisogna provare a rispondere a tutto”. Per questo ”io dico: attenzione, che per fare tutto non facciamo un danno maggiore ovvero l’aumento di nuove tasse per i cittadini. Le domande superano le disponibilità. Una volta stabilito che la tassa di servizio è la soluzione a quel punto la quadratura finanziaria deve vedere un atteggiamento di mediazione da parte di tutti”. C’è comunque ”un interesse convergente” a risolvere il problema dell’Imu e ”la soluzione percorribile è la realizzazione della tassa di servizio comunale con ampio potere ai comuni”. ”Affineremo le soluzioni con le forze politiche” ma ”il risultato finale, assicura Baretta, sarà che ”tutti pagheranno meno”.

Brunetta: Ancora no proposte, procedere cosi’ non e’ serio – L’abolizione dell’Imu è ”un punto programmatico fondamentale, il fatto che il governo non abbia ancora presentato una proposta organica lascia molti dubbi, un procedere di questo tipo non è cosa seria”. Così il capogruppo del Pdl Renato Brunetta ospite di Radio Anch’io, spiegando di avere parlato ”con il premier Letta e anche con il mio segretario che mi hanno confermato la buona volontà” per arrivare a una soluzione. Ma ”dopo tre mesi e mezzo non c’è nessun testo, anche gli italiani non ne possono più”. (Aise)

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento