Data odierna 22-10-2017

Ben due delle mostre 2014 alla National Gallery di Londra vedono l’Italia protagonista: “Veronese: magnificence in Renaissance Venice”, in programma dal 19 marzo al 15 giugno presso le Main...

Il rinascimento italiano protagonista nel 2014 della National Gallery di Londra

Ben due delle mostre 2014 alla National Gallery di Londra vedono l’Italia protagonista: “Veronese: magnificence in Renaissance Venice”, in programma dal 19 marzo al 15 giugno presso le Main Galleries, e “Building the picture: architecture in italian renaissance painting”, dal 30 aprile al 21 settembre presso la Sunley Room.

La mostra su Paolo Veronese (Verona, 1528 – Venezia, 1588), uno dei più importanti pittori del rinascimento veneziano, propone i dipinti dell’artista, vere e proprie visioni sull’opulenza e la magnificenza della vita veneziana durante il XVI secolo. Veronese ha realizzato opere d’arte che vanno da complessi di affreschi decorativi per ville e palazzi a pale d’altare su larga scala, dipinti devozionali più piccoli, opere pittoriche mitologiche, allegoriche e storiche, ritratti.

La National Gallery possiede 10 dipinti del Veronese, appartenenti a diversi periodi della carriera dell’artista, e includono capolavori quali “La Famiglia di Dario davanti ad Alessandro” e “Le quattro Allegorie”.

La mostra, prima monografia sull’artista allestita nel Regno Unito, contestualizzerà queste opere affiancandole a pitture più importanti dell’artista, prese in prestito da musei europei ed americani: Museo del Louvre, Museo Nacional del Prado, Los Angeles County Museum of Art, Chrysler Museum of Art, The State Art Museum of Florida.

Nel 17mo e 18mo secolo, i dipinti del Veronese andarono a ruba tra i collezionisti e furono studiati da tantissimi artisti: Carracci, Rubens, Tiepolo e Watteau sono tra i molti artisti che tanto devono all’arte del Veronese.

Nuove ricerche sulle opere di Veronese sono realizzate appositamente per la mostra e il catalogo è destinato a diventare la pubblicazione più aggiornata in inglese sull’artista.

La mostra rappresenta un’occasione unica per ammirare circa 45 opere chiave di uno dei pittori più importanti ed influenti del Rinascimento italiano.

La seconda mostra “Building the picture: architecture in italian renaissance painting” (30 aprile – 21 settembre 2014) è la prima in Gran Bretagna ad esplorare l’architettura nella pittura del Rinascimento italiano.

La mostra considera le modalità secondo cui i pittori italiani del XIV, XV e XVI secolo tra cui Duccio, Botticelli e Crivelli hanno rappresentato l’architettura. La mostra esamina anche come l’architettura venisse utilizzata per incorniciare le figure e costruire l’illusione dello spazio.

L’architettura sta alla base di molte pitture del Rinascimento italiano e affonda le sue radici nei distanti racconti biblici e mitologici di un mondo fisicamente familiare. Le rappresentazioni dei palazzi a volte riflettono le forme architettoniche reali. In altri casi sono deliberatamente fantastiche. Edifici credibili o meno, tuttavia, offrono un affascinante spaccato della concezione, delle convenzioni e delle tecniche di architettura del periodo.

Il progetto è il risultato di una ricerca svolta in partnership tra la National Gallery e l’University of York. Si concentra sui dipinti nella National Gallery, con prestiti da altre collezioni del Regno Unito, tra cui dalle National Galleries della Scozia.

Altre mostre in programma alla National Gallery di Londra nel 2014 sono: “Strange Beauty: masters of the german renaissance”, dal 19 febbraio all’11 maggio 2014 presso Sainsbury Wing, “Colour” dal 18 giugno al 7 settembre alla Sainsbury Wing, “Rembrandt: the final years” dal 15 ottobre 2014 al 18 gennaio 2015 alla Sainsbury Wing. (aise)

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento