Data odierna 22-10-2017

In seguito al colloquio avuto venerdì con il presidente della Commissione Europea, José Manuel Durão Barroso, in vista della visita odierna del premier italiano a Tunisi, si sono susseguiti in questo...

In seguito al colloquio avuto venerdì con il presidente della Commissione Europea, José Manuel Durão Barroso, in vista della visita odierna del premier italiano a Tunisi, si sono susseguiti in questo fine settimana i contatti del presidente Berlusconi con i capi di Stato e di governo europei.

In particolare sabato Silvio Berlusconi ha avuto una lunga e cordiale conversazione telefonica con il primo ministro del Regno Unito, David Cameron, con il quale ha discusso dell’evoluzione della situazione in Libia, concordando di continuare a tenersi in stretto contatto.

Ieri invece a chiamare il presidente del Consiglio italiano è stato il presidente francese Nicolas Sarkozy. Come si legge in una nota di Palazzo Chigi, i due hanno deciso di “realizzare quanto prima un vertice tra i ministri italiani e francesi” degli Esteri, dell’Interno e dell’Economia, che sarà presieduto da Sarkozy e Berlusconi, intenzionati peraltro a “continuare a tenersi in stretto contatto”.

Venerdì, come già detto, il premier italiano aveva affrontato il tema dell’immigrazione clandestina in una telefonata con il presidente Barroso. Con questi Berlusconi si era detto d’accordo “sul fatto che l’emergenza in corso è un problema che riguarda tutta l’Europa e che, come tale, deve essere affrontato e risolto a livello europeo”. E in tal senso Barroso aveva ribadito l’impegno della Commissione “a una più fattiva solidarietà verso l’Italia”.

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..