Data odierna 22-09-2017

Contro le ‘politiche del governo Berlusconi nei confronti degli italiani all’estero’. L’on. Ricardo Merlo, presidente del MAIE, ha cosí commentato il rinvio al 2012 delle...

Contro le ‘politiche del governo Berlusconi nei confronti degli italiani all’estero’. L’on. Ricardo Merlo, presidente del MAIE, ha cosí commentato il rinvio al 2012 delle elezioni di Comites e CGIE, deciso con l’approvazione del Decreto legge 28 aprile 2010 n. 63,

“Abbiamo presentato in Commissione esteri un emendamento per evitare la decisione antidemocratica del governo Berlusconi di rinviare le elezioni degli organismi democratici di rappresentanza degli italiani all’estero. Questa decisione rappresenta veramente l’ultima beffa agli italiani all’estero. Mi chiedo – ha continuato il deputato italosudamericano – quale sará la prossima mossa, dopo i tagli delle risorse per la lingua e la cultura e  per l’assistenza diretta ed indiretta, dopo la riduzione dei finanziamenti alla stampa italiana all’estero, il ridimensionamento  della rete consolare e di questa assurda sospensione provvisoria dell’ esercizio democratico del voto degli italiani all’estero! Il MAIE  protesta  contro un Governo miope  che non riesce  a vedere che gli italiani all’estero costituiscono, soprattutto in questo momento di crisi europea,  una grande risorsa e  opportunitá per il nostro Paese. Per questo motivo il MAIE - conclude Merlo - sta organizzando una mobilitazione in tutte le sue sedi di tutte le quattro ripartizioni elettorali. Saremo anche  al fianco dei nostri connazionali a  sostenere e appoggiare la manifestazione di Francoforte per chiedere a Berlusconi  più rispetto ed un cambio totale nella  strategia al momento di considerare le politiche per le  collettivitá italiane residenti all’estero!”

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento