Data odierna 23-09-2017

Sono 52 i consultori che, di nuovo sotto la guida di Silvia Bartolini, riconfermata presidente dalla Giunta della Regione Emilia Romagna l’11 ottobre scorso, si occuperanno fino alla fine della legislatura...

Sono 52 i consultori che, di nuovo sotto la guida di Silvia Bartolini, riconfermata presidente dalla Giunta della Regione Emilia Romagna l’11 ottobre scorso, si occuperanno fino alla fine della legislatura delle relazioni con le comunità emiliano-romagnole nel mondo. L’insediamento ufficiale della nuova Consulta avverrà, per volontà della presidente Bartolini, nella Sala del Tricolore di Reggio Emilia il 21 gennaio prossimo: “un luogo simbolico dove celebrare il 150° anniversario dell’Unità d’Italia e, insieme, l’unità degli italiani residenti in patria e di quelli emigrati all’estero, che continuano a testimoniare con il loro lavoro e i loro valori l’attaccamento alla patria d’origine”.
La nuova Consulta degli emiliano-romagnoli nel mondo è stata nominata con decreto della Giunta regionale il 22 dicembre scorso e, come previsto dalla legge di settore, si riunirà due volte l’anno per definire le politiche regionali nei confronti delle 105 associazioni di corregionali all’estero e delle comunità che esse rappresentano, per un totale di circa 130 mila persone originarie della nostra regione e con passaporto italiano.
L’insediamento della Consulta che rimarrà in carica per la IX legislatura regionale avverrà nella Sala del Tricolore a partire dalle 9.30 di venerdì 21, dopo gli interventi previsti di Graziano Delrio, sindaco di Reggio Emilia, di Sonia Masini, presidente della Provincia di Reggio Emilia, di Silvia Bartolini e di quello conclusivo del presidente della Regione, Vasco Errani.
Il giorno seguente, 22 gennaio, la Consulta lascerà la Sala del Tricolore per trasferirsi all’Hotel Posta, dove dalle 9.30 si discuterà la proposta di assegnazione dell’area di competenza ai 15 consultori esteri “senior” e agli 8 “giovani”, che come i consultori residenti in Italia svolgono la loro opera gratuitamente, con spirito di servizio verso le comunità di appartenenza. Il pomeriggio della stessa giornata sarà dedicato, a partire dalle ore 15, alla proposta e all’approvazione del regolamento interno per il funzionamento della Consulta e all’elezione del Comitato Esecutivo. Seguirà il dibattito, con la chiusura dei lavori prevista per le ore 18.30.
La presidente Bartolini rivolgerà uno speciale ringraziamento a tutti coloro che hanno fatto parte della precedente Consulta e non è stato possibile confermare, chiedendo loro di continuare ad impegnarsi nelle rispettive associazioni e istituzioni per “portare un contributo che sarà sempre prezioso”.

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento