Data odierna 23-09-2017

Una ragazza di Mel, Benvenuta Susana, emigrata in Germania, e la sua storia d’amore con un prigioniero belga Joseph sono il filone di un interessante documentario in lingua francese dal titolo “Nuta...

Il 12 aprile la proiezione del documentatio “Nuta da Farra di Mel”

Una ragazza di Mel, Benvenuta Susana, emigrata in Germania, e la sua storia d’amore con un prigioniero belga Joseph sono il filone di un interessante documentario in lingua francese dal titolo “Nuta da Farra di Mel”, presentato lo scorso 26 gennaio nella sala delle UTD – Università del Tempo Disponibile di Huy, in Belgio.

La singolare e avvincente vicenda umana di Benvenuta Susana di Farra di Mel, alla quale è legata dal primo dopoguerra la partenza verso la regione di Liegi in Belgio di numerosi emigranti provenienti da varie località del comune di Mel, è stata raccolta qualche anno fa da Angelo Comel in un libro che oggi è diventato una pellicola.

Il filmato, della durata di 30 minuti, è stato realizzato su iniziativa di Angelo Comel, in collaborazione con il cineasta belga Silvain Mazuir, i quali la scorsa estate hanno effettuato numerose riprese nel comune di Mel sui luoghi dove “Nuta” ha vissuto da ragazza intervistando anche alcuni ex emigranti che hanno lavorato nell’industria metallurgica Delloye-Matthieu di Marchin, specializzata nella produzione di lamiere in acciaio.

Il filmato sarà presentato giovedì prossimo, 12 aprile, alle ore 20.30, nelle ex scuole elementari di Farra di Mel.

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento