Data odierna 23-09-2017

Saranno il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, e l’assessore regionale al Welfare e ai Pugliesi nel Mondo, Elena Gentile, a presentare lunedì prossimo, 16 aprile, alle ore 19.30, presso...

I 3 colori dell’emigrazione: Vendola inaugura a Milano il progetto

Saranno il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, e l’assessore regionale al Welfare e ai Pugliesi nel Mondo, Elena Gentile, a presentare lunedì prossimo, 16 aprile, alle ore 19.30, presso il Teatro Dal Verme di Milano, l’anteprima della mostra fotografica “I Tre colori dell’emigrazione”.

La mostra è stata realizzata con una selezione delle immagini partecipanti all’omonimo concorso fotografico bandito nel 2011 dall’Ufficio Pugliesi nel Mondo della Regione Puglia in occasione delle celebrazioni del 150° anniversario dell’Unità d’Italia ed ha visto l’entusiastica partecipazione di moltissimi pugliesi da tutto il mondo.

L’inaugurazione della mostra sarà seguita dal dibattito pubblico intitolato “Dialoghi sull’emigrazione: dal tempo dell’esodo alle nuove mobilità”, a cui prenderanno parte anche il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, l’assessore comunale al Commercio, Franco D’Alfonso, l’assessore comunale alle politiche per il lavoro, Cristina Tajani, ed il professore di demografia dell’Università Bocconi, Francesco Candeloro Billari. Modererà i lavori il direttore dell’emittente Telenorba, Enzo Magistà.

La serata si concluderà con il concerto dei Kalàscima, gruppo di giovani musicisti pugliesi, che propone una nuova ed originale lettura del repertorio popolare del Sud Italia.

Alla realizzazione della mostra, che rientra nel più ampio progetto denominato “Puglia, terra di partenza e approdo”, hanno collaborato la Federazione Casa Puglia Lombardia ed il Comune di Milano.

Dopo l’anteprima milanese, la mostra sarà inaugurata ufficialmente a Bari, presso il Fortino di Sant’Antonio Abate, dal 12 al 22 giugno 2012.

Quanto a “Puglia, terra di partenza e approdo”, questo vede protagonista il tema dell’emigrazione pugliese non solo come fenomeno sociale, ma anche come mezzo di esportazione di un atteggiamento di edificazione civile e di un prezioso patrimonio culturale.

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento