Data odierna 23-10-2017

IL 9 GIUGNO ALLA FARNESINA LA CONFERENZA CON IL MINISTRO FRATTINI.  Mercoledí 9 giugno alle ore 16.00, alla Farnesina, il ministro degli Affari Esteri, Franco Frattini terrá una conferenza...

IL 9 GIUGNO ALLA FARNESINA LA CONFERENZA CON IL MINISTRO FRATTINI.  Mercoledí 9 giugno alle ore 16.00, alla Farnesina, il ministro degli Affari Esteri, Franco Frattini terrá una conferenza in occasione della Giornata Mondiale contro lo sfruttamento del lavoro minorile (12 giugno 2010) per rilanciare l’attenzione e l’impegno a favore dei diritti dei minori, settore in cui l’Italia e’ da sempre attivamente impegnata.
All’evento, promosso dal ministero Affari Esteri insieme al Cesvi, parteciperanno, tra gli altri, il direttore della Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo, Elisabetta Belloni, il Presidente del CESVI, Giangi Milesi, ai rappresentanti locali di Ilo e Unicef e del coordinamento Per i Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza (Pidida).
Durante la conferenza stampa saranno presentati gli ultimi dati dell’ultimo rapporto ILO sul lavoro minorile, “Accelerating action against child labour”, secondo cui nel mondo ci sono circa 215 milioni di minori sfruttati di etá compresa tra 5-17 anni: il 60% di essi è impiegato nel settore agricolo, mentre sono 115 milioni i bambini assoggettati alle peggiori forme di sfruttamento: dalla schiavitù alla prostituzione, fino alla drammatica realtá dei bambini soldato (se ne calcolano circa 250.000 in tutto il mondo).
In occasione della conferenza sará possibile visitare la mostra fotografica “Workers. Storie di infanzia negata” di Cristina Francesconi, 25 foto sulla realtá dello sfruttamento del lavoro promossa nel quadro della campagna internazionale “SCL – Stop Child Labour – School is the best place to work” e con la collaborazione della Commissione Europea. La mostra, che sará presente alla Farnesina fino al 17 giugno, è giá stata presentata in diversi Paesi europei e localitá italiane, con lo scopo di coinvolgere e sensibilizzare giovani, imprese e tutti gli attori impegnati in attivitá ad elevato contenuto sociale, nell’ambito della lotta contro lo sfruttamento minorile e della tutela del diritto all’educazione.

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento