Data odierna 18-06-2018

“Cadono i tabù sulla contraccezione. E, con essi, anche il numero delle interruzioni di gravidanza. Avevamo rivendicato il diritto della donna a scegliere se e quando essere madre, ottenendo dall’Aifa...

Garavini (PD): “grazie a nostre rivendicazioni, in linea con l’Europa, maternità più consapevole ”
“Cadono i tabù sulla contraccezione. E, con essi, anche il numero delle interruzioni di gravidanza. Avevamo rivendicato il diritto della donna a scegliere se e quando essere madre, ottenendo dall’Aifa che la ‘pillola dei cinque giorni dopo’ venisse rilasciata senza ricetta per le maggiorenni. Ora, a due anni di distanza, i dati del Ministero della Salute ci dicono che avevamo ragione”.  
“Solo lo scorso anno, 70mila donne in più hanno fatto ricorso alla contraccezione d’emergenza. L’uso della pillola contraccettiva è cresciuto in due anni del 42%. Nel frattempo, gli aborti sono scesi a 85mila nel 2016, oltre il 3% in meno rispetto al 2015. A 40 anni dalla legge sull’interruzione volontaria di gravidanza possiamo intravedere un positivo cambiamento culturale. È necessario proseguire con politiche attente alla dimensione femminile, in modo che la maternità possa essere vissuta come una scelta personale e consapevole. E non più come una conseguenza o un’imposizione del contesto sociale di riferimento”.
È quanto dichiara Laura Garavini, senatrice PD.

 

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento