Data odierna 23-09-2017

Pericolo di fuga, reiterazione del reato e inquinamento delle prove. Sono state queste le molle che hanno convinto i magistrati ad emettere l’ordinanza di custodia cautelare per Franco Fiorito. L’ex...

Fondi Pdl, arrestato Fiorito “In carcere meglio che Pdl”

Pericolo di fuga, reiterazione del reato e inquinamento delle prove. Sono state queste le molle che hanno convinto i magistrati ad emettere l’ordinanza di custodia cautelare per Franco Fiorito. L’ex capogruppo del Pdl alla Regione Lazio è stato arrestato stamane dal nucleo di polizia valutaria della Guardia di Finanza: l’accusa parla dell’appropriazione di circa un milione e 300mila euro. Il provvedimento è stato emesso dal gip Stefano Aprile su richiesta del procuratore aggiunto Alberto Caperna e del pm Alberto Pioletti. Una decisione che ha “sorpreso e profondamente dispiaciuto” Fiorito, prelevato questa mattina presto dalla sua casa ai Parioli. L’ex capogruppo è stato già portato nel carcere romano di Regina Coeli, mentre i militari delle Fiamme Gialle hanno eseguito perquisizioni anche nell’abitazione romana del politico.

“Urlo la mia innocenza”. ‘Urlo forte la mia innocenza’. Così Franco Fiorito al telefono con l’Ansa. “Su cosa punterò per difendermi? Sulla verita”, dice spiegando di essere in attesa della formalizzazione dell’arresto. “Mi devono prendere le impronte digitali e poi fare la foto segnaletica”.

“In carcere gente migliore di quelli del Pdl” “Non ho paura del carcere – ha continuato Fiorito – sono un uomo forte e mi sento innocente, sono certo che verrà dimostrato. E poi in carcere non credo che troverò gente peggiore di quella che ho frequentato in regione e nel partito.Anzi”.

“Reiterare?
Il Consiglio è sciolto” “L’ordinanza si basa su un ipotetico pericolo di fuga e sul fatto che essendo ancora consigliere e presidente della Commissione bilancio potrei reiterare il reato: ma Consiglio e Commissione sono ufficialmente sciolti” – ha aggiunto Fiorito – “Di certo non mi aspettavo di essere arrestato, e non credo che sia giusto”.

Indagati i membri del coordinamento del Lazio. Nel registro degli indagati sono finiti anche, come emerso ieri, alcuni esponenti politici che avrebbero preso parte a una riunione del Pdl del 12 settembre scorso nella quale si decise di affidare alla stampa, e dunque di pubblicare, alcune fatture del gruppo Pdl della Regione. Quelle fatture però arrivarono sul tavolo della riunione già falsificate, non semplicemente ritoccate sottolineano i pm ma ”fotocopiate e poi riempite con cifre false”. Dunque, chi partecipò a quella riunione autorizzò la diffusione di un documento falso. Indagini sono in corso per capire se i partecipanti alla riunione hanno concorso anche alla creazione dei documenti falsi.

Alfredo Pallone, europarlamentare e vice coordinatore regionale del Pdl, e Angela Birindelli, ex assessore alle Politiche agricole ed esponente del Pdl viterbese, hanno smentito entrambi “di essere iscritti nel registro degli indagati” precisando di “non aver preso parte ad alcun riunione il 12 settembre”.

Intanto, come fa sapere sempre Pallone, “Fiorito risulta ancora autosospeso da partito”: l’espulsione, da statuto, spetta ai probiviri.

Le reazioni. L’arresto di Fiorito ha scatenato reazioni anche sul piano elettorale. Alle urne, come da calendario stabilito dal ministro dell’Interno Annamaria Cancellieri, si dovrebbe andare entro 90 giorni. E mentre Alemanno ragiona sull’election day, da più parti si chiede un’accelerazione. “Regione Lazio, si torni a votare subito, ma proprio subito. La parola deve tornare immediatamente ai cittadini” scrive su Twitter il presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti.

“La notizia grave dell’arresto di Fiorito getta fango su intero sistema locale. La magistratura faccia le indagini e punisca le responsabilità sulla base dei fatti e di approfondimenti. Credo che la politica, quella buona, debba fare subito una cosa per cacciare quella cattiva: andare al voto entro novembre. La situazione è drammatica” aggiunge il deputato del Pd Michele Meta, membro della direzione nazionale dei Democratici.

Oppure condividila!

Notizie simili

Lascia un commento

Invia il commento