Data odierna 21-11-2017

“Il tema importante delle pari opportunità nella rappresentanza politica è stato trascinato nel vortice di una discussione politica sulla legge elettorale che ha nuovamente dimostrato tutti i limiti...

Fedi: Le ragioni dell’ennesimo fallimento all’ombra del voto segreto

“Il tema importante delle pari opportunità nella rappresentanza politica è stato trascinato nel vortice di una discussione politica sulla legge elettorale che ha nuovamente dimostrato tutti i limiti della proposta stessa e le carenze culturali e politiche dei partiti che hanno strumentalizzato un tema importante, che riguarda la discriminazione di genere, per logiche che vanno dalla totale opposizione alla legge elettorale fino ai conti interni al PD passando per la sopravvivenza dei piccoli partiti”. Così l’on. Marco Fedi, deputato del PD eletto in Australia, che commenta con amarezza lo stop della Camera alle quote rose.

“Ciascuno ha messo del suo, sacrificando principi e annunci, nel tentativo di sopravvivere, cancellare l’Italicum o mettere in difficoltà Matteo Renzi”, afferma Fedi. “Tutelati da un voto segreto che lascia interdetti: quale libera espressione del voto può essere garantita con il voto segreto?”, si chiede il parlamentare del PD. “Che senso ha esprimere liberamente una propria visione del mondo celandola al mondo? Anche i regolamenti parlamentari celano la discriminazione”.

“La bocciatura degli emendamenti che, introducendo nella legge elettorale varie soluzioni, miravano a garantire che nei confronti delle donne non si potesse perpetuare una intollerabile discriminazione di genere” per Marco Fedi “dimostra quanto lontani siamo dal momento in cui non sarà più necessario ricorrere a norme per garantire pari opportunità e dimostra, in maniera evidente, quanto bisogno invece avessimo di approvarle”. (aise)

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento