Data odierna 23-09-2017

È uscito in questi giorni il numero di novembre di “Bellunesi nel mondo”, mensile dell’omonima associazione presieduta da Gioachino Bratti. Sia la foto di copertina che l’articolo di...

È uscito in questi giorni il numero di novembre di “Bellunesi nel mondo”, mensile dell’omonima associazione presieduta da Gioachino Bratti.
Sia la foto di copertina che l’articolo di fondo del Direttore sono dedicati al sostegno del proseguimento dell’autostrada in provincia di Belluno. Seguono alcuni articoli di attualità: Paolo Doglioni parla del Veneto da “terra di emigrazione” a “terra di relazioni”, don Umberto Antoniol scrive invece della criminalizzazione degli immigrati, mentre un altro articolo ricorda la tragica morte in Afghanistan di quattro alpini del 7° Reggimento di stanza a Belluno. Ivano Pocchiesa inizia quindi un “viaggio alla ricerca della qualità” nell’imprenditoria bellunese, cominciando da Dario Menazza e dal suo noto laboratorio di pasta a Belluno.
Oltre ad alcune pagine su avvenimenti di rilievo, come la XIV edizione di “Oltre le Vette”, il gemellaggio tra Feltre e Dudelange (Lussemburgo) e l’assemblea generale dell’UNAIE, la rivista tratta delle numerose attività dell’Associazione e delle sue Famiglie all’estero e in Provincia. Infine, tra i protagonisti della bellunesità nel mondo, mentre Marco Crepaz presenta Claudio Brusadin, con il suo ristorante “Piave” di Bernal (Messico), il giornale conclude con un ritratto vivo, accompagnato dall’affetto e dalla gratitudine, di Vittoriano Speranza, rientrato in Italia dopo tanti anni di vita all’estero, ultimamente come console di Curitiba.

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento