Data odierna 24-09-2017

La Camera dei Deputati ha approvato stamane in via definitiva il disegno di legge di conversione del decreto 30 maggio 2012 concernente il rinvio delle elezioni COMITES e CGIE. Grazie alle modifiche apportate...

Dare priorità ai corsi di lingua e cultura della fascia dell’obbligo

La Camera dei Deputati ha approvato stamane in via definitiva il disegno di legge di
conversione del decreto 30 maggio 2012 concernente il rinvio delle elezioni COMITES e
CGIE. Grazie alle modifiche apportate al Senato almeno una parte, seppur insufficiente, dei
fondi risparmiati sono stati destinati alle politiche per gli italiani all’estero, di cui 2 milioni di
EURO agli enti gestori delle iniziative scolastiche. Il Coordinamento Enti gestori in Svizzera
ringrazia i parlamentari eletti all’estero, i gruppi politici, lo stesso Governo e il CGIE per aver
sostenuto e reso possibile tale recupero dei fondi.

Tuttavia deve essere chiaro che i fondi aggiuntivi per gli enti gestori rappresentano soltanto
un piccola goccia, ampiamente insufficiente, per far fronte alla drammatica situazione che
si prospetta nel settore corsi alla ripresa dell’attività scolastica dopo la pausa estiva. Basti
ricordare che nell’ultimo triennio i contributi agli enti gestori sono stati ridotti dell’80%, nel
solo 2012 sono stati dimezzati rispetto all’anno precedente.

Per evitare che questa piccola goccia evapori ancor prima di produrre i suoi effetti, il
Coordinamento enti gestori in Svizzera invita il Governo e il MAE a procedere con
celerità all’assegnazione e all’erogazione dei fondi aggiuntivi per mettere in condizione
gli enti, impegnati in questi giorni nella pianificazione del nuovo anno scolastico, di poter
programmare al meglio l’utilizzo di eventuali contributi integrativi.

La ripartizione dei fondi aggiuntivi approvati oggi deve seguire per coerenza i criteri già
utilizzati dal MAE nell’assegnazione dei contributi ordinari, dando cioè priorità ai corsi di
lingua e cultura della fascia dell’obbligo scolastico – soprattutto quelli inseriti, a vario titolo,
nelle scuole locali.

Roger Nesti, coordinatore

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento