Data odierna 16-01-2018

“Con l’approvazione alla Camera della riforma sull’Università il Governo porta a casa un risultato importantissimo, uno dei principali obiettivi che si era posto di raggiungere, fra...

“Con l’approvazione alla Camera della riforma sull’Università il Governo porta a casa un risultato importantissimo, uno dei principali obiettivi che si era posto di raggiungere, fra quelli che riguardano il tema della scuola e dell’istruzione. Con questa riforma l’Italia fa un grande passo avanti: soprattutto, come ha sottolineato il presidente del Consiglio Berlusconi, dà un calcio a parentopoli ed entra in pieno in un mondo, quello dell’Università, in mano da sempre alla sinistra”. A lodare la Riforma Gelmini che, dopo il sì di Montecitorio è attesa al Senato – fiducia permettendo – è Massimo Romagnoli, presidente del Movimento delle Libertà secondo cui “le manifestazioni di protesta con la riforma sono state tutte manifestazioni politiche, organizzate da partiti di sinistra e dai sindacati più rossi”.
Nonostante questo, però, per l’esponente Pdl “alla fine il Paese ha capito che non si poteva dire no a una riforma così importante per i nostri giovani, per il futuro dei nostri figli, e la Camera ha votato sicura. Neppure Fini ha potuto girarsi dall’altra parte: ha dato luce verde ai suoi, che hanno votato la riforma dell’Università del Governo”.
“Un applauso da parte nostra a tutto l’esecutivo, in particolare all’ottimo ministro dell’Istruzione, Mariastella Gelmini, per aver saputo raggiungere l’ambizioso obiettivo”, conclude Romagnoli assicurando che “porteremo in giro per il mondo i meriti di questa riforma, spiegandone i contenuti nelle nostre sedi ai tanti giovani che chiedono al MdL di conoscere le opportunità più rilevanti per il loro futuro. Perchè le sfide si vincono con la formazione, l’aggiornamento, la competizione con gli esempi migliori”.

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento