Data odierna 22-09-2017

Si è insediato ufficialmente a Bari lo scorso 28 ottobre, per poi proseguire i lavori il giorno successivo a Manfredonia, il Consiglio Generale dei Pugliesi nel Mondo (CGPM). Il Consiglio è stato presieduto...

Consiglio generale dei pugliesi nel mondo: eletto l’UDP – insediate le commissioni di lavoro

Si è insediato ufficialmente a Bari lo scorso 28 ottobre, per poi proseguire i lavori il giorno successivo a Manfredonia, il Consiglio Generale dei Pugliesi nel Mondo (CGPM). Il Consiglio è stato presieduto dall’assessore al Welfare e Pugliesi nel Mondo, Elena Gentile, su delega del Presidente della Regione, Nichi Vendola.

“La Regione Puglia – ha detto l’assessore Gentile – riconosce nei pugliesi emigrati un formidabile strumento di promozione della pugliesità nel mondo e di crescita per la nostra Regione. L’obiettivo è quello di creare una vera e propria rete per dare ancora più risalto ad una Puglia sempre più votata all’innovazione e alla modernizzazione, di fare sistema riunendo idee, energie e risorse. Si conferma, quindi, l’estrema attualità delle politiche a favore dei pugliesi nel mondo: essi sono ambasciatori della Puglia, delle sue ricchezze, delle sue eccellenze”.

“I pugliesi emigrati sono tantissimi”, ha dichiarato il presidente del Consiglio regionale, Onofrio Introna, portando i suoi saluti all’assemblea. “C’è una Puglia fuori dai confini regionali che negli anni ha contribuito a rafforzare l’immagine della nostra Regione nel mondo. Nel corso di questi anni ho avuto modo di visitare le vostre comunità e di apprezzare l’intensità dei legami con la regione d’origine, l’orgoglio di essere pugliesi all’estero. Grazie per aver contribuito a fare grande la Puglia nel mondo”.

Durante il CGPM, ha moderato gli interventi Giovanna Genchi, dirigente del Servizio Internazionalizzazione – Ufficio Pugliesi nel Mondo. “Le politiche messe in atto per i pugliesi nel mondo – ha detto la Genchi – sono parte integrante delle politiche di sviluppo regionali che, tra l’altro, non possono prescindere dalla crescente importanza strategica dei fenomeni di internazionalizzazione delle economie e delle realtà regionali quale fattore determinante di sviluppo del territorio. Dobbiamo creare reti sociali e di impresa con l’obiettivo di realizzare un network permanente di pugliesi nel mondo”.

Quella del Consiglio Generale dei Pugliesi nel Mondo è stata una straordinaria occasione per rinsaldare il legame con gli emigrati, ambasciatori di Puglia, provenienti da ogni parte del mondo e per discutere e confrontarsi sul futuro della Regione interessata oggi da un nuovo flusso di emigrazione di giovani colti, specializzati, professionalmente validi che non trovano occupazione e cercano di affermare fuori dai confini regionali i loro sogni e le loro ambizioni.

Nella prima giornata, subito dopo i saluti istituzionali, alcuni consiglieri hanno voluto portare il loro contributo in merito alle tematiche all’ordine del giorno; successivamente si è proceduto alle votazioni per eleggere l’Ufficio di Presidenza che risulta così composto: Giovanni Mariella (Puglia), Alessandro Calaprice (Europa), Joe Caputo (Australia), Franco Bellomo (Nord America), Rosa Russo (Europa), Nicolas Moretti (Sud America), Giovanni Dimopoli (Europa), Marika De Meo (Puglia), Costantina Capriati (Componente dei giovani Nord America).

Il giorno successivo, il CGPM si è riunito per individuare le Commissioni che avranno poi il compito di discutere ed elaborare proposte sui diversi aspetti legati al tema dell’emigrazione. All’unanimità sono state costituite le Commissioni di lavoro: “Formazione, lavoro e nuova mobilità”; “Cultura e industria creativa”; “Comunicazione e informazione”; “Internazionalizzazione e rete di imprese”; “Legislazione regionale”; “Sviluppo, innovazione e turismo”.

Alla fine delle due giornate di Consiglio, la Genchi ha espresso grande soddisfazione per i risultati raggiunti auspicando il rafforzamento della sinergia tra Istituzioni, Associazioni e tutti i soggetti coinvolti “da questa grande famiglia che sono i pugliesi nel Mondo e la realizzazione di progetti sempre più ambiziosi in un’ottica di continua valorizzazione, sviluppo e promozione del nostro territorio”.

Oppure condividila!

Piaciuta la notizia? Forse ti può interessare..

Lascia un commento

Invia il commento